Tutela del pane made in Piemonte: Ruffino sollecita la convocazione del tavolo per il regolamento Ruffino (FI): "Avanti di questo passo non avremo il regolamento neppure a fine anno."

pane

TORINO – La vicepresidente del Consiglio della Regione Piemonte Daniela Ruffino sollecita la convocazione del tavolo per varare il regolamento a tutela dei panificatori piemontesi.

Il regolamento:

In data 14 febbraio 2017 è stata approvata all’unanimità del Consiglio Regionale la mozione presentata da Ruffino e Graglia inerente la tutela del pane fresco. Con tale mozione i consiglieri hanno risollevato l’attenzione sulla legge regionale n° 14 del 2013 recante “Norme in materia di panificazione”, rimasta in questi anni inattuata, richiedendo di varare entro 90 giorni il regolamento di attuazione. Con tali disposizioni si prevede la tutela delle eccellenze piemontesi e la salvaguardia della corretta informazione ai consumatori circa la provenienza e la lavorazione del prodotto.

Il commento della vicepresidente del Consiglio regionale:

Ho domandato al Consiglio regionale di accellerare i tempi per convocare il primo tavolo regionale volto a scrivere e adottare il primo regolamento in Piemonte a tutela dei panificatori piemontesi“. Così afferma la vicepresidente del Consiglio regionale Daniela Ruffino, che sin dall’inizio di questa legislatura, insieme al collega Franco Graglia, ha combattuto per difendere la produzione di qualità made in Piemonte.

Conclude Ruffino: “L’assise regionale ha votato all’unanimità un nostro ordine del giorno che prevedeva entro 90 giorni l’adozione del regolamento. E passato più di un mese ma non é ancora stato convocato alcun tavolo di lavoro: avanti di questo passo non avremo il regolamento neppure a fine anno. E questo a tutto svantaggio sia delle ricadute occupazionali sia soprattutto di quella battaglia per la tracciabilità e salubrità dei prodotti che dovrebbe essere tipica per una Regione che ha tra le sue vocazioni quella dell’agroalimentare di qualità“.