300 partecipanti alla catena umana di solidarietà per i migranti al Colle della Scala Durante la cordata un migrante in ipotermia è stato ritrovato nella neve da una guida

sos-migranti

Domenica nella vallée de la Clarée verso il Colle della Scala si è svolta una manifestazione contro ” la politica dei respingimenti della gendarmeria” e le denunce dei volontari.

Circa 300 persone si sono unite in una cordata di solidarietà per dimostrare i rischi che ogni giorno, e soprattutto ogni notte, corrono i migranti che cercano di attraversare le Alpi per raggiungere la Francia dalla Valsusa.

LEGGI ANCHE: http://www.lagenda.news/brianco-stati-generali-migrazioni/

Proprio durante la manifestazione il soccorso alpino è dovuto intervenire con l’elicottero per soccorrere un migrante che si era smarrito nella neve, nel tentativo di raggiungere la Francia.

L’uomo, in ipotermia, è stato trovato proprio da una guida alpina, Etienne, che partecipava alla cordata, era senza scarpe e presentava geloni di livello due al piede sinistro. Se non fosse stato individuato e soccorso non sarebbe certamente sopravvissuto ad una notte a -20 in quelle condizioni.

migrante