Buttigliera, quasi finiti i lavori all’asilo?

AsiloFerriera1

BUTTIGLIERA – Si intravede la fine del tunnel per il più importante cantiere pubblico aperto in paese, che da un paio di anni occupa il plesso di scuola dell’infanzia di Ferriera. Con l’ultima variazione al bilancio comunale del 2015, approvato mercoledì scorso in Consiglio, sono stati stanziati i fondi per chiudere i lavori e far rientrare i bimbi e le maestre nella struttura di via dei Comuni dal prossimo anno scolastico. Il cantiere ha completamente ristrutturato l’edificio che risale agli anni ’70, rifacendo il tetto, ritinteggiando e coibentando i muri e ora, nell’ultima tranche, occupandosi della sistemazione degli spazi esterni, dei balconi e dei marciapiedi di camminamento, oltre al rifacimento dell’impianto elettrico con luci a led a risparmio energetico. I tempi di consegna si sono di molto dilatati rispetto alle previsioni iniziali, per una complessa serie di problematiche, portando le sezioni della scuola dell’infanzia a trasferirsi nel limitrofo plesso della frazione, accanto alle medie e alla primaria. «La previsione di chiusura dei lavori è per la prossima estate con un’inaugurazione che dia rilievo a un lavoro significativo che restituisce al paese una scuola rimodernata, completamente a norma e a risparmio energetico», commenta l’assessore all’istruzione Laura Saccenti, dando un termine alle famiglie che da mesi attendono di conoscere la data della riapertura della primaria. Accanto all’ultima tranche di finanziamento del cantiere della scuola dell’infanzia, il consiglio comunale di questa settimana ha avuto la scuola al centro. Si è infatti parlato dell’altro importante cantiere, chiuso da non molti mesi, per la costruzione del nuovo plesso di Ferriera, rinegoziando il mutuo aperto per coprire la cifra. Mutuo rinegoziato abbassando il tasso d’interesse, ma allungando i tempi di pagamento e quindi il totale della cifra da restituire alla Cassa Depositi e Prestiti. «Il vantaggio, per noi, è disporre di una maggior liquidità sul bilancio annuale, nell’ordine di 35mila euro che dovranno essere reinvestiti in opere sul territorio», commenta l’assessore al bilancio Mauro Mellano.