Giaveno: le eccellenze della Val Sangone a Sestriere per “Gusto in quota 2017” Giaveno e Coazze a Sestriere per presentare il loro paniere di bontà e le manifestazioni tradizionali

Alessandra Maritano e Sandro VannucciAlessandra Maritano e Sandro Vannucci

GIAVENO/SESTRIERE – Ottimo successo per le tre prime date della stagione estiva di Gusto in Quota a Sestriere,   quelle  di venerdì, sabato e domenica scorsa tenutesi a Casa Olimpia, con protagonisti il Cevrin e la Festa Rurale del Cevrin di Coazze,  la guida ai “Caseifici d’Alpeggio” dell’ASL TO3 e la tradizione piemontese della “Merenda sinoira” e  il miele delle Aziende della Coldiretti Torino. Gli incontri  si terranno a Casa Olimpia fino al 23 agosto e daranno a tutti i produttori la possibilità  di  presentare la propria storia e il lavoro  svolto per realizzare prodotti legati alla  tradizione e al valore dell’artigianalità.  Di illustrare  i procedimenti produttivi e  le  particolarità di sapore ed unicità da far apprezzare  ai presenti con assaggi.

Il paniere delle bontà della Val Sangone

L’iniziativa, alla quinta edizione,  promossa  e coordinata da Turismo Torino e Provincia con l’intervento di Ezio Giaj e Alberto Surico  e realizzata con la collaborazione del Comune di Sestriere,  Accademia Italiana della Cucina, CFIQ, Coldiretti ed altri enti,  offre ai territori, ai produttori delle valli  Susa, Chisone e  Val Sangone e al Torinese una  importante occasione per  far conoscere ed apprezzare  ad  un pubblico di turisti e frequentatori della principale località turistica  dell’alta valle,  le eccellenze  agroalimentari e  gastronomiche locali.

Fra i comuni interessati, Giaveno e Coazze,  con un ricco paniere di bontà e un programma di manifestazioni  dedicate,  interessante e attraente per chi ama la buona cucina ed è alla ricerca di prodotti di qualità. Nove gli appuntamenti calendarizzati,  tre dei quali  con al centro le bontà dei produttori e delle aziende dell’Alta Val Sangone,  illustrate e fatte degustare.

Alessandra Maritano intervista Sandro Vannucci di Linea Verde

Nell’incontro di domenica 6 agosto di Gusto in Quota era presente ed è intervenuto Sandro Vannucci, giornalista e conduttore televisivo divenuto popolare con la conduzione del programma Linea Verde su RaiUno e poi di Gustibus su RaiTre. Vannucci  è stato intervistato da Alessandra Maritano, giornalista  e responsabile Ufficio Stampa della Città di Giaveno, che ha omaggiato il giornalista dei grissini di Giaveno, prodotti dall’Associazione Panificatori Artigiani De.C.O.

Sandro Vannucci volto noto di Linea Verde e di altri programmi televisivi, nonchè  autore di libri si è mostrato molto interessato dell’iniziativa di Gusto in Quota,  parlando  lui stesso di eccellenze piemontesi –  evidenzia Alessandra Maritano – , e per me è stata l’occasione per illustrare della particolare vocazione  della panificazione che caratterizza Giaveno,  con la produzione da parte dei panificatori Artigiani De.C.O.  guidati da Dario Calcagno di pane tradizionale e di fragranti grissini e di richiamare alla prossima edizione, la quattordicesima di Giaveno Città del Buon Pane del 10 settembre. Manifestazione di grande pubblico  che ogni anno attira migliaia di visitatori e compratori di un prodotto semplice quanto eccellente come il pane, re del pasto e della cultura della tavola. Inoltre  – aggiunge la Maritano – abbiamo consegnato la cartina “Il Sentiero del Cevrin di Coazze”  risultato di un lavoro congiunto dei Comuni di Coazze e Giaveno per la raccolta dei nomi e dei  prodotti delle aziende  dedite a lavorazioni artigianali e locali.

Le eccellenze di Giaveno

Giovedì 10 agosto alle 18 al centro dell’incontro di Gusto in Quota  ci sono state invece “Le Patate di Montagna”,  con la partecipazione dei produttori  di Giaveno e delle valli, storia e tradizione nelle ricette di montagna a cura di Alberto Negro delegato dell’Accademia, degustazioni con il CFIQ di Pinerolo e gli Chef di Sestriere.

Venerdì 11 agosto  si è trattato di “Pane, farine, funghi e cioccolato”  un paniere  che vanta su Giaveno  prodotti  e  produzioni di alta qualità  con alti riconoscimenti.  Si è parlato di Giaveno Città del Buon Pane  con il gruppo panificatori artigiani De.C.O., delle farine del Mulino della Bernardina di borgata Buffa, di Fungo in Festa e di cioccolato. L’esposizione è stata aperta dalla presentazione del libro “Chi va al Mulino …” di Emanuela Genre sui mulini del Piemonte a cura del Museo Civico Etnografico del Pinerolese.

Il commento del Sindaco Giacone

La partecipazione delle aziende e dei produttori dell’alta Val Sangone  all’iniziativa costituisce un esempio concreto di  promozione e  conoscenza  di una delle  principali  risorse  turistiche ed economiche che  possediamo, quella alimentare,  – sottolinea il Sindaco Carlo Giaconecon produzioni agricole interessanti e significative attività di trasformazione  vocate alla lavorazione   per passione  e attente all’artigianalità  come nel caso dei formaggi, del pane e dei grissini e  delle patate   e  autentiche unicità  per qualità  quando ci riferiamo   al prodotto naturale fungo  e  alla  produzione  di cioccolato.”