A Bardonecchia arriva “L’artigliere dello Chaberton” Mercoledì 30 dicembre al Palazzo delle Feste

Chaberton

BARDONECCHIA – Per coloro che non fossero riusciti a partecipare all’incontro letterario “L’artigliere dello Chaberton” ad Oulx all’inizio di dicembre con un successo inimmaginabile, potranno recarsi al Palazzo delle Feste 30 dicembre alle 18 per una replica. Dopo dieci anni di appassionante ricerca sulla storia del Forte Chaberton, il Forte più alto d’Europa, Roberto Guasco pubblica il frutto di tanto lavoro. La corposa raccolta documentaristica, riunita in tre libri, racconta la storia degli uomini che hanno lavorato, vissuto e combattuto. Mercoledì prossimo, perciò, verrà presentata la prima parte, dal titolo “Il nous écrase” . Gli altri due libri usciranno nei successivi anni 2016 e 2017. Roberto Guasco, nato a Torino 52 anni fa, è laureato in medicina veterinaria e durante il servizio militare come sottotenente veterinario al Presidio Militare di Aosta si è occupato della cura e del mantenimento dei muli in carico al Battaglione Alpini Aosta. Risale al 1980 la sua prima escursione al Forte Chaberton e ogni anno visita le vestigia del Forte. Ed ecco la decisione di intraprendere una lunga ricerca su questo colossale monumento alpino.