A Caprie i ragazzi e le autorità ricordano il comandante Cima L’agguato nel 1943, la pace oggi

(foto PG Chiola)(foto PG Chiola)

CAPRIE – Venerdì 27 novembre si è svolta la commemorazione, a Caprie, dei partigiani caduti nell’agguato nel 1943 in cui caddero: Comandante Felice Cima, Marcello Albertazzi e Camillo Altieri. Alle 10, una rappresentanza dei ragazzi della scuola secondaria”Re” di Condove e dei  bambini della scuola primaria “Frassati” di Caprie si sono trovati presso il Municipio e, con i rappresentanti delle Associazioni partecipanti (Alpini, ANPI, Carabinieri, Vigili Urbani, Protezione Civile) labari delle varie forze armate, unitamente alle autorità civili hanno sfilato fino alla nuova stele, per via Torino. Qui si è tenuto: il rito religioso, officiato da Don Franco Davi, la deposizione della corona, il saluto del sindaco di Caprie, Paolo Chirio e quello del sindaco di Bruzolo, Chiara Borgis, mentre l’assessore Chiara Bonavero, di Condove, ha presentato gli interventi dei ragazzi e delle varie autorità. Sono stati eseguiti brani musicali, tratti da “La vita è bella” e da “Schindler’s List”, alternati a letture preparate dai ragazzi stessi, sul tema del sacrificio e della memoria, nella difesa della pace.