A Chiusa San Michele passa la Via Francigena Conferenza a Chiusa san Michele venerdì 25 maggio

via francigena

CHIUSA S.MICHELE – Venerdì 25 maggio alle ore 21 presso il Salone Polivalente il comune, in collaborazione con l’Unione dei Comuni, ha organizzato una serata per conoscere meglio il percorso storico ed escursionistico che attraversa la valle. Oggi la via Francigena italiana che si sviluppa lungo la direttrice di più regioni, il Lazio, la Toscana, l’Emilia Romagna, la Liguria, il Piemonte, conosce una rinnovata celebrità. Grazie alla valorizzazione fatta dalle istituzioni europee oggi il percorso è “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa”. Da Canterbury a Roma ci sono 1600 chilometri che sono oggi l’occasione per un rinnovato rapporto con la natura e il territorio, ma anche con la storia, le tradizioni, il folclore delle genti del passato e del presente. Dalla ricerca interiore il cammino della Francigena rappresenta per i turisti e i pellegrini moderni un viaggio alle radici della cultura italiana ed europea.  Un viaggio che procede dai pascoli valdostani ai campi arati del Piemonte, dalle acque del Po alle colline dell’Emilia passando dalle salite della Toscana alle discese senesi e ai laghi laziali fino a Roma. Quale possibilità potenzialità ha per il nostro territorio questo percorso?

Risponderanno a questa domanda Fabrizio Borgesa, sindaco di Chiusa di San Michele, Ezio Giay di Turismo Torino, Emanuela Sarti Assessore dell’Unione dei Comuni e don Michele Dosio presidente dell’associazione Ad Litmina Petri. Verranno anche proiettate immagine della Via da Moncenisio a Vercelli.