A Condove il Cinema è verticale Questa sera, giovedì 11 febbraio, la prima della XVIII edizione di "CINEMA in VERTICALE"

argentina

CONDOVE- Con Nico Valsesia, che presenta, con supporto di fotografie e filmati, le sue imprese “Salar” e “Aconcagua 7000” con le quali ha stabilito record mondiali e alle quali ha partecipato Giovanni Storti del celebre trio Aldo Giovanni e Giacomo, che da anni lo segue con il fondamentale ruolo di “motivatore speciale” si apre questa sera la XVIII edizione di “CINEMA in VERTICALE”. L’appuntamento è al Cinema SR con ingresso gratuito.

SALAR – Nel luglio del 2012, con il progetto “Salar” fu primo uomo al mondo, in compagnia di Marco Gazzola, a compiere la traversata no stop di corsa del Salar de Uyuni, in Bolivia compiuta in 19 ore: un altopiano a 3.600 mt slm formato da un immenso deserto salato; una corsa durata 19 ore. A seguire i runner lungo il percorso, un fuoristrada d’appoggio con il resto del team: Morgan Bertacca (regista), Luca Vismara (osteopata), Giovanni Storti (sostegno morale). Una corsa fantastica in un paesaggio difficile da descrivere, e persino da immaginare.

ACONCAGUA 7000– Dopo il successo del record mondiale stabilito nel 2013 sul percorso Genova-Monte Bianco bike + run (massimo dislivello positivo disponibile in ambito europeo), Nico ha “alzato il tiro”: il 24 gennaio 2015 il progetto ACONCAGUA 7000 è diventato una realtà, con il record mondiale sul massimo dislivello positivo bike + run sul percorso Viña del Mar (0 mt. slm) – cima dell’Aconcagua (6963 mt.slm). Partito alle 17 del 23 gennaio dalla spiaggia di La Ventana, nei pressi di Viña del Mar (Cile), Nico ha percorso in bicicletta 200 km arrivando alle 00.50 del 24/1 a Los Horcones, a quota 2900, all’ingresso del Parco dell’Aconcagua. Da qui, proseguendo a piedi, ha raggiunto la stazione intermedia di Plaza de Mulas (ore 05.40, 4300 mt slm) raggiungendo poi alle 15.41 la cima dell’Aconcagua a 6963 mt slm. Tempo totale: 22 ore e 41 minuti, per un totale di 235 km e 7.000 metri di dislivello positivo. Record del mondo per un risultato mai conseguito in precedenza.