A Giaveno i burattini di Giulio Vigna Presso E20 Space Art gli acquerelli in mostra

mostra-vigna-min

GIAVENO – Inaugurata oggi la mostra con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura “La baraca dy buratin” di Giulio Vigna presso E20 Space Art di via XX settembre. Come lascia intendere il titolo, l’esposizione verte sulla figura del burattino. “Verso i burattini – racconta l’acquerellista – c’è un qualcosa di sentimentale che mi lega. Sarà che li ho amati fin da bambino. E poi il suono piemontese del titolo mi piaceva molto”.

La mostra sarà aperta fino al 22 dicembre prossimo, dal lunedì al sabato secondo i seguenti orari: mattino 10 – 12, pomeriggio 17 – 19; festivi 10 – 12 e 16 – 19.

Il pittore, originario di Torino e attualmente di San Bernardino di Trana, ha studiato presso maestri privati, debuttando con la sua prima mostra nel Capoluogo. Tappa anche a Giaveno in passato con una via crucis a base di ceramiche realizzate con una tecnica giapponese. Questa esposizione, assicura Vigna, in primavera verrà allestita anche alla Sacra di San Michele.

Entusiasta Silvana Cimieri, ideatrice e animatrice dello spazio e dell’omonima associazione culturale: “l’idea alla base è quella di eventi, come mostre, gratuiti e per tutti”. Spiega: “creare un luogo in cui chi ha delle idee le può portare”. Infatti in quattro mesi sono già 59 le proposte che attendono di essere attuate e di unirsi all’elenco di appuntamenti fin ora, come l’inaugurazione con le opere di Giorgio Flis, il fumetto di Fabio Ruotolo, BlaGirl, le ceramiche di Silvana Alasia e da oggi Vigna.