A Giaveno il primo corso italiano per Oss specializzati in pazienti oncologici Promosso al Pacchiotti dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri

mani

GIAVENO – L’assistenza alle persone con patologie oncologiche richiede competenze sempre più specifiche per gestire non solo gli aspetti di cura della malattia, ma anche il sostegno psicologico del paziente e dei propri famigliari. Un’occasione di riqualificazione professionale in questo settore, rivolta agli addetti ai lavori già qualificati Operatore Socio Sanitario, è promossa dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, in collaborazione con la Fondazione Cigno e con il patrocinio di Rete Oncologica, dell’Asl di Alessandria e del Comitato interregionale Favo di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Un percorso di 24 ore di approfondimento, al termine del quale sarà rilasciato un attestato di partecipazione e superamento del corso e la certificazione delle competenze professionali acquisite. Gli argomenti trattati spaziano dall’impatto umano e socioassistenziale delle patologie oncologiche alle normative a tutela dei diritti di questi malati; dalle ricadute psicologiche e relazionali sulle famiglie di persone con cancro agli effetti collaterali delle cure nelle varie fasi della malattia; dall’alimentazione del malato alla mobilitazione e riabilitazione; dalla gestione delle stomie all’assistenza alla fine vita, alle cure palliative. Un percorso completo e corposo, svolto in un orario comodo anche per chi in settimana lavora: il sabato con quattro incontri di sei ore ciascuno, dalle 9 alle 15.

Gli appuntamenti della prima edizione del corso sono il 30 aprile, il 7 e 28 maggio e l’11 giugno presso la sede di Giaveno della Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, all’istituto Giacinto Pacchiotti. Chi fosse interessato è bene si affretti ad effettuare l’iscrizione: i posti disponibili sono 25.

Ulteriori informazioni scrivendo all’indirizzo e-mail: http:[email protected]