A Giaveno Rifondazione raccoglie le firme per la Farmacie aperte fino alle 24

(foto Maurizio Arnaud)(foto Maurizio Arnaud)

GIAVENO – Questa mattina, durante il mercato in città, il Partito della Rifondazione Comunista ha allestito un gazebo per la raccolta di firme in segno di protesta contro la chiusura delle farmacie della zona alle ore 23. Dicono dal banchetto: “Questa mattina in sole due ore sono state raccolte 207 firme, un flusso ininterrotto di cittadini, che non erano stati informati da nessuno dell’infausta decisione e stupiti, hanno firmato, chiedendo l’immediata interruzione di questa, definita dalle amministrazioni “sperimentazione”, che priva la nostra Valle di un servizio, certo economicamente sfavorevole per gli esercenti, ma utile per il cittadino“. I sostenitori dell’apertura fino alla 24 delle Farmacie saranno nuovamente in piazza tra due sabati a Giaveno e forse la medesima raccolta verrà fatta anche in altri comuni della valle. L’intenzione è che i sindaci dell’Unione Comuni Val Sangone facciano marcia indietro sulla scelta e che i partiti politici prendano una posizione; per ora solo Rifondazione si è dichiarata apertamente contraria alla chiusura.