A Rivalta fondi strutturali europei per una didattica 2.0 Nelle scuole a Gerbole, Pasta e Tetti Francesi

fondi strutturali

 

RIVALTA – Una scuola che a grandi passi vada verso il futuro con interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica e laboratori professionalizzanti per l’apprendimento di competenze chiave. Questo, in sintesi, l’obiettivo posto a base dell’assegnazione di fondi europei del programma operativo nazionale che per gli Istituti Comprensivi Centro e Tetti Francesi si sono tradotti in 18.500 euro. La cifra, decisamente importante, servirà a creare i presupposti perché allievi e insegnanti possano accedere a un impianto di rete WiFi controllato e coordinato centralmente. In questo modo sarà possibile impostare lezioni sempre più attuali, affiancando LIM (lavagne interattive), pc e tablet  alle più classiche spiegazioni orali e allo studio sul cartaceo. Saranno poi gli stessi alunni a diversificare e ampliare il “pacchetto formativo” con pubblicazioni di materiale autoprodotto nelle classi. In più, si legge nel progetto premiato dai fondi, la rete WiFi regalerà la possibilità di collegarsi al mondo, gemellandosi con allievi di altri Paesi ed entrando in contatto con culture e conoscenze diverse, anche attraverso l’utilizzo pratico della lingua inglese. Una scuola “senza fili”, dunque, che proiettata verso il futuro potrà anche utilizzare tecnologie di assistenza con allievi disabili e facilitare l’inclusione di allievi stranieri alle prese con l’italiano, lingua certo non facile.