A Rivalta, la Fidas Adsp Tetti Francesi cerca nuove leve

RIVALTA – A.A.A. Volontari cercasi. La Fidas Adsp di frazione Tetti Francesi ha più di 40 anni e anche se non li dimostra ha necessità di nuove leve.  Infatti, fondata nel 1973, superato con grinta e intelligenza il periodo di crisi che nella seconda  metà degli Anni Ottanta portò il numero dei prelievi a un  minimo storico e raggiunte  a fine 2015 ben 664 donazioni, la Fidas della frazione rivaltese vanta ora un posto importante nel panorama delle donazioni, 394 iscritti attivi, un clima di solidarietà e simpatia in cui uomini e donne, giovani e Anta si ritrovano con piacere e fiducia e un Direttivo capace e compatto che, se giovane di spirito, ha però visto trascorrere molte primavere.  Così, con intelligenza e saggezza, uomini e donne della Fidas riconoscono ora di aver bisogno di aiuto da parte di chi, non giovanissimo ma più giovane di loro, abbia desiderio e tempo da dedicare agli altri. “Le donazioni una volta al mese, a cui si aggiungono nell’anno quattro settimane intere di prelievi – da lunedì a venerdì – le visite promozionali sul territorio, i lavori di segreteria che comprendono registrazioni al computer, telefonate, email e messaggi comportano un impegno a cui ormai facciamo fronte a fatica.  – racconta serenamente il presidente Fidas Vincenzo D’Anna, eletto nel 1988 e in seguito sempre riconfermato – Abbiamo perciò necessità di forze fresche, di qualcuno che a puro titolo di volontariato ci supporti in un affiancamento che diventerà sostituzione quando la buona salute e le energie ci verranno a mancare”. Perciò, chi volesse seguire il Direttivo su una strada lastricata di soddisfazioni ma anche di impegno, può rivolgersi in via Fossano 11, certo di trovare un ambiente dove si è saputo coniugare gentilezza e professionalità, cameratismo e competenza,  e dove di certo sarà il benvenuto.