A Rivalta non un contagiorni ma una sveglia Colaci critico sulla tempistica dei lavori pubblici, risponde Fantoni

via a rivalta

RIVALTA – Non piacciono al consigliere di minoranza Michele Colaci i ritardi nell’avvio di alcuni lavori pubblici, “Ritardi che io imputerei non tanto ai nemici invisibili di cui lamenta l’amministrazione, quali la burocrazia e i vincoli imposti, ma a vera e propria incapacità”. Secondo Colaci, per comprenderlo è sufficiente pensare a Via Umberto I° perché “Esisteva nella passata amministrazione un progetto preliminare generale per tutto il centro storico che comprendeva anche la via. Se avessero voluto, sarebbe stato sufficiente seguire l’indirizzo già tracciato nel 2012, prima delle elezioni, quando non c’era il Cuc”. Ed è sulla Cuc – Centrale Unica di Committenza dei Comuni di Venaria Reale e Rivalta di Torino – che si appuntano le successive critiche di Colaci: “Quando fu approvata io obiettai che sarebbe stato meglio scegliere un Comune territorialmente più prossimo, invece fu scelto Venaria, politicamente più consona ai gusti dell’attuale amministrazione”. Dalla Cuc Colaci passa a costi, più precisamente ai 500mila euro necessari secondo l’assessore ai lavori pubblici Roberto Fantoni per i lavori al Bocciodromo Auditorium di via Monte Ortigara. “In realtà 500mila euro sono il costo della sola “scatola” che verrà posizionata all’interno della struttura. Sarà necessario aggiungere 100mila euro per la realizzazione delle tribune e altri 100mila euro per gli impianti audiovisivi”. Colaci, in ultimo, si accanisce anche sul bici grill, “Che avevano promesso di realizzare fin dal primo giorno di insediamento e che invece arriva solo ora”. L’unica realizzazione che sta procedendo bene, conclude il capogruppo dei Moderati, sono i lavori in via I° Maggio in frazione Tetti Francesi, realizzati con il denaro proveniente dal Contratto di Quartiere del 2012, prima delle elezioni”. Perciò, conclude il consigliere, “All’amministrazione comunale consiglierei non il contagiorni con il quale Rivalta Sostenibile scandiva il tempo alla passata amministrazione per la realizzazione dei lavori pubblici, ma una bella sveglia”. L’assessore Roberto Fantoni, rispondendo punto per punto alle critiche del consigliere Colaci, affronta per primo il “problema” di Via Umberto I°. “Il progetto preliminare di via Umberto I prevedeva la prosecuzione dello stile attuato nel centro, con pietre di fiume e lastroni di pietra ai bordi. – spiega l’assessore – Questa tipologia di pavimentazione stradale ha costi molto alti, soprattutto per la posa. Pertanto coi fondi che abbiamo non ce la possiamo permettere”. Per quanto riguarda la Cuc, dice l’assessore, “Il Consigliere Colaci può trovare la risposta nella registrazione audio-video del consiglio comunale dove è stata approvata la deliberazione di formazione della Centrale Unica di Committenza con Venaria, consiglio al quale era evidentemente assente”. E, ancora, a proposito del costo complessivo dei lavori presso l’Auditorium di via Monta Ortigara, Fantoni precisa: “Per le tribune spendiamo 100.000 € a seguito di ordinazione sul MEPA, mentre per i sistemi audio-video si deve ancora fare la gara”. In ultimo, circa i ritardi lamentati da Colaci per la realizzazione de bici grill, l’assessore chiarisce: “Per il bicigrill abbiamo dovuto attivare la pratica per la rimozione del “vincolo di uso civico” di cui era gravata l’area destinata al suo posizionamento. Tale pratica ha svolgimento in un ufficio apposito della Regione, con un solo impiegato e molte altre pratiche da espletare, quindi con tempi molto lunghi”.