A Rivalta un Convegno “multi tasking” contro il bullismo

RIVALTA – Un incontro che nasce più per prevenzione che per cura, senza che nulla sia stato imposto dall’alto, se non la domanda posta ai ragazzi “Voi che fareste?”. Il convegno  “Bullismo, Cyberbullismo e Sexting-  Scuole Secondarie di I grado Paola Garelli e Don Milani di Rivalta” si svolgerà il prossimo sabato, 22 ottobre, presso l’ex Monastero di Via Balegno 2 dalle ore 10  alle 18. Con uno svolgimento che al mattino vedrà affrontati gli aspetti giuridico-legali e medico-sanitari dell’argomento, mentre il pomeriggio sarà dedicato alle esperienze sul territorio, il convegno è il frutto del coinvolgimento di ragazzi e genitori e si è sviluppato su fronti diversi. È nato così il Decalogo redatto dai ragazzi delle scuole Garelli e Don Milani e dalle loro famiglie che elenca i “segnali” a cui porre attenzione per individuare situazioni “a rischio”, con  relativi comportamenti da assumere. A fianco del Decalogo, la mostra fotografica e disegni “Autori e Cooperatori dalla debole identità” – forse la prima del genere in Italia, così da comunicare con gli adolescenti parlando il loro stesso linguaggio – è il frutto di sette lezioni tenute da un fotografo, da cui sono scaturite immagini simulate di situazioni di bullismo, accompagnate da altrettante fotografie sulle relative “cure. A completare il tutto, lo spettacolo teatrale “Mike (S-Bullo-Nati) a rappresentare il devastante binomio vittima/carnefici.  Un convegno diverso dal solito e diversificato, dunque, che si propone di formare e informare perché sia chiaro  a tutti che “smontare” un bullo si può se si è insieme.