A Rivoli i gatti randagi sono 400 L’assessore Fimiani: "E’ possibile adottare un animale"

(foto Mollo)(foto Mollo)

RIVOLI- Sui gatti randagi, le così dette colonie feline, si è espresso Massimo Fimiani, assessore all’Ambiente e al decoro Urbano: “A Rivoli esistono numerose colonie  del cui sostentamento e cura si occupano da molti anni alcuni volontari”. Spiega poi alcune cifre: “da quanto emerge dal censimento attualmente in corso i randagi ammonterebbero a 370-400 suddivisi in una trentina di gruppi” – dice Fimiani – “per un controllo delle nascite è fondamentale un’azione efficace di controllo in cui l’assessorato è impegnato con i volontari in una attività di sterilizzazione”. Come si mantengono gli animali, chi paga il loro cibo? “L’assessorato promuove periodicamente raccolte alimentari” dice l’assessore “presso gli esercizi commerciali di Rivoli che hanno dato la loro disponibilità che voglio ringraziare per la sensibilità e l’impegno economico”. C’è anche la possibilità di adottare un gatto, per farlo, si può telefonare all’Ufficio Ambiente del comune al numero 011/9513430.