A Sant’Ambrogio la Famar apre al pubblico i suoi laboratori Venerdì 19 febbraio Fabbrica aperta ai visitatori

(foto Archivio Famar)(foto Archivio Famar)

S.AMBROGIO – C’è un’azienda leader della lavorazioni meccaniche che produce sotto la Sacra di San Michele.

LA STORIA – La Famar iniziò l’attività nel 1973, con l’avvio a Rivoli della Marinello-Testa, una piccola azienda di lavorazioni meccaniche. Con il trasferimento a Sant’Ambrogio, nel 1982,  iniziò il percorso di costruzione macchine speciali destinate al mercato della Fiat. Con il tempo l’azienda collaborò con la maggior parte delle aziende del Gruppo, in Italia e nel resto del mondo; macchine utensili speciali ad alta tecnologia, per la lavorazione di componenti automobilistici. Già nel 1986 Famar lancia il suo primo prodotto destinato ad allargare l’area di mercato: il tornio orizzontale bi-mandrino Benjamin, una macchina con uno speciale e innovativo sistema di caricamento. La vera rivoluzione tecnologica nel mercato della macchina utensile Famar la realizzò tra il 1994 e il 1995. Prima con la progettazione e la creazione del prototipo e in seguito con la successiva presentazione all’XI Fiera Emo di Milano del primo tornio verticale Ergo, brevetto mondiale Famar, con mandrino pick-up. Nel 2001 lo stabilimento Famar è raddoppiato, per rispondere alle sempre più numerose richieste del portafoglio clienti in continua espansione. Per garantire l’alta qualità Famar nel complesso di progetti “dal grezzo al finito” si costituisce la Famar Automations, azienda destinata proprio alla progettazione e realizzazione delle linee di collegamento e movimentazione tra più macchine utensili.

OGGI – L’espansione della clientela all’interno del mercato tedesco è alimentata dal 2011 con l’apertura della sede Famar Werkzeugmaschinen in Germania. È del 2012 l’apertura del nuovo stabilimento destinato alla Famar Automations. Il 2013 è invece l’anno dell’inaugurazione degli uffici completamente rinnovati della sede Famar di Avigliana. A coronamento dei 40 anni dell’azienda il 2013 è anche l’anno del lancio del nuovissimo e innovativo Centro di Lavoro.

VENERDI’ 19 FEBBRAIO – Lo stabilimento della divisione Fausto Marinello sarà aperta ai visitatori dalle ore 10 alle 18. Sarà possibile vedere l’innovativo centro di lavoro e l’isola produttiva robotizzata. L’occasione per i non addetti di curiosare il mondo produttivo e scoprire che all’ombra della Sacra c’è un’azienda di qualità internazionale.