A Susa la tariffa puntuale dei rifiuti funziona? Problemi nei conteggi dei conferimenti

Un punto raccolta a SusaUn punto raccolta a Susa

SUSA- Con il passaggio al sistema della “Tariffa Puntuale” per il pagamento della raccolta dei rifiuti, l’utende dovrebbe pagare il giusto, forse meno di prima. E’ così? L’amministrzione ha evidenziato delle criticità tanto che l’assessore Beltrame ha dovuto prendere carta e penna e scrivere ai segusini. “E’ fondamentale conferire i rifiuti indifferenziati in sacchi del volume massimo di 60 litri, così da sfruttare tutta la volumetria disponibile della bocca del torrino. – dice Beltrame – Se vengono effettuati piccoli conferimenti, saranno comunque conteggiati 60 litri, con conseguente aggravio dei costi nella propria bolletta; – ai cittadini che utilizzano il cassonetto verde, che è fondamentale esporlo solo quando è pieno. E’ vietato esporre in contenitore con il coperchio aperto a causa dei troppi sacchi depositati. In tal caso, gli addetti alla raccolta provvederanno a più svuotamenti nello stesso momento, con conseguente aggravio dei costi nella propria bolletta“.