A Vaie rivive la strage di Capaci Venerdì 15 gennaio presso il centro Sociale Primo Levi

Capaci

VAIE – Venerdì 15 gennaio, alle ore 21, presso il centro Sociale Primo Levi si terrà un incontro con Alessandro Chiolo, autore del libro “NOME IN CODICE: QUARTO SAVONA 15 KM 100287 E OLTRE”. Ci sarà anche Tina Montinaro, moglie di Antonio Montinaro caposcorta del giudice Falcone. Modererà l’incontro il giornalista di Luna Nuova Marco GiavelliIl libro di Chiolo, sulla strage di Capaci, e quindi incentrato sul tema della legalità e della lotta alla criminalità organizzata racconta la storia di un viaggio: quello della croma blindata apripista del caposcorta del giudice Falcone, che il 23 maggio del 1992, colpita in pieno dalla deflagrazione di 600 chilogrammi di tritolo, fu ritrovata nel tardo pomeriggio di quel giorno, distrutta, in un uliveto a diverse centinaia di metri di distanza dal luogo dell’attentato. La storia di questo viaggio è la storia di un percorso che non finisce sotto il tritolo di quel giorno ma che continua ancora oggi e permette a quell’auto di percorrere ulteriori chilometri. Il libro racconta la storia di chi viaggiava su quell’auto, Antonio Montinaro e i ragazzi della “Quarto Savona 15” (nome in codice della scorta), la storia della famiglia di Montinaro e di sua moglie, Tina Montinaro vera artefice di un viaggio che ancora continua. Un libro dunque che parla di persone e che parla alle persone.