Ad Avigliana la postazione del bike sharing Archinà: "L'iniziativa rappresenta un ulteriore tassello per la promozione della Città"

avigliana-bici-2

AVIGLIANA – Sabato 8 ottobre presso l’Ufficio IAT c’è stata l’inaugurazione del servizio di noleggio e-bike. Il comune con la rete di imprese Biparo offre adesso questo servizio, il primo in Valle. A partire dall’autunno le biciclette a pedalata assistita saranno a disposizione degli abitanti della città e dei suoi visitatori che potranno vivere il territorio spostandosi da un luogo d’interesse ad un altro in modo alternativo, divertente ed ecologico. Dice l’assessore Andrea Archinà: “L’iniziativa rappresenta un ulteriore tassello per la promozione della Città Medievale dal Cuore Verde che certamente potrà essere replicato in altri luoghi pubblici e privati costituendo una vera e propria rete per la fruizione del nostro territorio.  Il Comune di Avigliana disponeva di alcune biciclette a pedalata assistita che le erano pervenute circa 5 anni fa attraverso un progetto dell’allora provincia di Torino, oggi città metropolitana. Dopo un primo periodo di utilizzo saltuario erano state ricoverate presso i depositi del Comune. L’intenzione di valorizzarle adeguatamente ha incontrato la disponibilità della rete di Imprese Biparo di realizzare un progetto fino ad adesso solo sulla carta di un bike box innovativo, dotato di impianto di ricarica delle bici ed illuminazione ed un giardino pensile che contestualizzasse adeguatamente nel nostro tessuto paesaggistico“. Il bike box consente così di avere a disposizione le biciclette in sicurezza che attraverso una gestione integrata tra la rete Biparo e la cooperativa Culturalpe, che gestisce l’ufficio turistico, potrà metterle a disposizione dei turisti o fruitori interessati a scoprire più facilmente alcuni degli angoli più significativi del nostro territorio. Inoltre, grazie alla collaborazione con Duferco Energie a fianco del bike box è stata posizionata una postazione di ricarica per auto e scooter elettrici. Si tratta della seconda colonnina pubblica in provincia di Torino e vuole avere carattere sperimentale per la costruzione di una rete più allargata che ovviamente guarda alla Valle come bacino di utenza e corridoio di collegamento tra Italia e Francia dove la percentuale di auto elettriche è superiore. Si tratta di un ulteriore ed importante tassello verso la fruizione integrata e sostenibile del nostro territorio, già avviata dalle amministrazioni precedenti culminata anche con l’assegnazione delle cinque vele di legambiente e touring club. Continua Archinà: “Questo periodo di bassa stagione ci aiuterà a calibrare meglio in servizio per poter partire con un’offerta mirata da marzo 2016. Il servizio si rivolge anche agli operatori privati con i quali è possibile avviare una collaborazione sia con l’infrastrutturazione di altre postazioni, sia attraverso la sponsorizzazione su alcuni spazi del bike box e delle bici stesse“.

Per ulteriori informazioni può essere contattata la rete Biparo 334/8088690 – 380/7778007.