Al Ferrari mancano le aule, gli uffici della Città Metropolitana potrebbere essere trasferiti A Susa Città Metropolitana potrebbe andare in Via Martiri della Libertà

L'Istituto Ferrari di SusaL'Istituto Ferrari di Susa

SUSA – Nell’edificio dell’Istituto Scolastico Ferrari c’è un ufficio ex Provincia ora Città Metropolitana adibito ai servizi faunistici ed altri come ad esempio il rilascio di tessere per tutta la Valsusa. S’è aperto un contenzioso a suon di lettere scritte dai rappresentanti sindacali da un lata, dalla sscuola dall’altro, riguardo alla possibile chiusura degli sportelli. Scrivo gli RSU della Città Metropolitana: “Gli uffici di Susa provvedono ogni anno al rilascio di centinaia di tessere di libera circolazione per trasporto persone con disabilità a titolo gratuito sui mezzi pubblici (treni regionali, autobus urbani ed extra urbani, metropolitana, tram). Inoltre è stata allestita una postazione automatica per il rinnovo delle tessere di viaggio dei disabili alla loro scadenza annuale. Sono inoltre presenti presidi di vigilanza faunistica e viabilità”.

L’accusa contro la preside

I sindacati poi accusano la Dirigente Scolastica senza riserve: “La chiusura è fermamente voluta dalla preside che, forse ignara dell’utilità sociale del servizio offerto ai cittadini, pretende la consegna alla scuola dei locali adibiti alla sede degli uffici da vent’anni, nonostante nell’Istituto vi siano ampi spazi non sfruttati”.

La risposta della scuola

Per chiare la posizione dell’istituto ha risposto direttamente il presidente del Consiglio d’Istituto: “Non è stata mai richiesta la chiusura degli uffici di Susa adibiti ad un servizio utile , efficace e puntuale di cui lo stesso scrivente si fa promotore affinchè vengano preservati appieno. E’ stato chiesto uno spostamento in altra sede di Susa congrua ad ospitare n. 3 dipendenti di Città Metropolitana in modo da adibire il locale di oltre 120 metri quadri ad aule per circa 50 ragazzi intenzionati a frequentare i percorsi meccanici ed elettronici dell’istruzione superiore di secondo grado“.

Mancano le aule

Spiegano dalla scuola: “Ciò nel semplice e tardivo adempimento di quanto sottoscritto nel 1996 sia dall’IIS Enzo Ferrari a firma del Dirigente Scolastico Bruno Stroppiana che dall’allora Provincia a firma del Dirigente del Dipartimento edilizia Benito Carlo Bono e del Dirigente del Dipartimento Beni e servizi Generali Gaetano Massara , ossia : “La Provincia di Torino ha in programma l’istituzione nella città di Susa di un Circondario per il quale è prevista quale sede definitiva l’immobile di proprietà dell’amministrazione provinciale sito in Via Martiri della Libertà, attualmente sottoposto ad un intervento di restauro e pertanto non disponibile per un periodo di due anni“.