Al Maria Ausiliatrice di Giaveno tante attività per gli allievi Imparare con divertimento e... Gusto!

Maria Ausiliatrice Giaveno 2

GIAVENO – Un folto calendario di attività arricchirà nei prossimi mesi l’esperienza scolastica e di vita degli allievi dell’Istituto Internazionale Maria Ausiliatrice di Giaveno.

Una delle iniziative in corso è il Progetto interdisciplinare “In vino veritas”, grazie al quale le classi 2 A e 2 B della Secondaria stanno sperimentando attività legate alla sfera della vinificazione. La prima tappa è stata la vendemmia presso l’azienda Bragagnolo Vini passiti di Strevi (Al). Con Silvio Bragagnolo, il percorso proseguirà a scuola con una serie di appuntamenti  inerenti la fermentazione, l’imbottigliamento e l’etichettatura. A fine anno, il tutto sarà presentato alle famiglie della scuola in una serata gestita dai ragazzi e moderata dallo stesso Bragagnolo. Il progetto ha anche una ricaduta sul territorio: venerdì 21 ottobre infatti le due classi si recheranno alla Scuola dell’Infanzia Riva Rocci di Almese, dove i bambini hanno “vendemmiato” la scorsa settimana, per presentare il loro progetto in modo ludico ed originale.

Spazio anche al mondo della musica, grazie al progetto musicale Jam: in collaborazione con l’Associazione AltreArti di San Mauro Torinese, gli studenti della Primaria e della Secondaria stanno svolgendo dei laboratori di musica “esperienziale”. I bambini della primaria hanno già iniziato le lezioni al lunedì mattina, mentre i ragazzi della secondaria inizieranno a fine ottobre.

Fondamentale per l’educazione dei ragazzi è la dimensione internazionale dell’Istituto: molti sono a tal proposito i progetti che, con creatività e… Gusto, escono dai confini dell’Italia, arricchendo il bagaglio dei ragazzi. Da citare è ad esempio il progetto “Quant’è buono tutto il mondo“: da mercoledì 19 ottobre ricomincia il corso di pasticceria ed essendo la scuola Maria Ausiliatrice un Istituto Internazionale, il corso mira proprio a svelare i segreti dei dolci di tutto il mondo, ed infatti partendo da Torino e dal Piemonte, si affronteranno in otto lezioni le ricette di Paesi e continenti diversi.

Inoltre a partire da giovedì 27 ottobre inizieranno i menù internazionali ed etnici a scuola. Nel dettaglio, una volta al mese sarà proposto un menù etnico, per il quale verrà svolto precedentemente un breve lavoro di presentazione delle culture e delle tradizioni dei Paesi da cui provengono i piatti. Si partirà con il menù asiatico-orientale gustando l’adobo di pollo con riso profumato, pietanza originaria delle Filippine.

Innovative ed accattivanti, queste attività daranno agli studenti del Maria Ausiliatrice la possibilità di  imparare divertendosi.