Al Sestriere la mostra “Sospensioni, prove di decodificazione dell’Alta Valle di Susa contemporanea” Inaugurazione sabato 13 febbraio

LOCANDINA SOSPENSIONI INAUGURAZIONE_SESTRIERE.pdf

SESTRIERE – È intitolata “Sospensioni, prove di decodificazione dell’Alta Valle di Susa contemporanea”  la mostra fotografica che verrà inaugurata sabato 13 febbraio alle ore 17.00 a Sestriere. Ospitata nei locali di Casa Olimpia è organizzata da CIPRA Italia (Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi), in collaborazione con il Comune di Sestriere e Città Metropolitana di Torino. Ad aprire la mostra sarà un dibattito, organizzato da CIPRA Italia e UNCEM Piemonte. Relatori dell’incontro, moderato da Marco Bussone, saranno Vincenzo Ilotte (Presidente della Camera di Commercio di Torino), Valter Marin (Sindaco di Sestriere), Federica Corrado (Presidente di CIPRA Italia), Antonio De Rossi (curatore della mostra), Elena Di Bella (Dirigente Servizio sviluppo montano, rurale e valorizzazione produzioni tipiche della Città Metropolitana di Torino).

La mostra, realizzata da CIPRA Italia nell’ambito del Programma «Torino e le Alpi» della Compagnia di San Paolo, raccoglie i lavori dei fotografi Laura Cantarella, Antonio La Grotta e Simone Perolari che quest’estate hanno percorso con i loro obiettivi l’Alta Valle Susa per cogliere la contemporaneità del paesaggio, dell’ambiente naturale, della cultura e dell’economia alpina con l’intento di costituire uno spazio di riflessione per lanciare lo sguardo verso nuovi possibili sviluppi sostenibili nelle Terre Alte. Un percorso di immagini che raccontano la contemporaneità del territorio valsusino, tra vecchio e nuovo, usi e abbandoni, natura e artificio. La mostra sarà visitabile, con ingresso libero dalle ore 16.00 alle 18.00, tutti i giorni sino al 13 marzo 2016.