Il giovane aviglianese Alessandro Mele è campione di climber Le medaglie attenute ai Campionati categoria Under 14

Alessandro MeleAlessandro Mele

AVIGLIANA- Alessandro Mele giovane climber aviglianese, aggiunge tre nuovi trofei al suo medagliere: due ori e un argento aggiudicandosi il titolo di Campione Italiano 2017 categoria U14. Alessandro, anno 2005, che lo scorso anno ha vinto il titolo di campione italiano di Lead, Boulder e Combinata nella categoria Under 14, durante i recenti Campionati Giovanili Italiani di arrampicata sportiva svoltisi ad Arco, in Trentino, dal 9 all’11 giugno scorsi, è nuovamente salito sul podio classificandosi primo in Boulder, primo in Combinata e secondo in Lead nella categoria Under 14 (anni 2004/2005).

Alessandro Mele

Alessandro dichiara: “Sono soddisfatto di questo anno di gare perché sono riuscito a raggiungere l’obiettivo di salire di nuovo sul podio. Ringrazio moltissimo i miei allenatori senza i quali non ce l’avrei fatta e anche tutti i miei amici e compagni di squadra che con il loro tifo mi hanno spinto più in alto”. La sua determinazione, il suo impegno ed il divertimento che prova quando arrampica, l’hanno aiutato a volteggiare e a destreggiarsi tra prese e volumi fino ad arrivare sul podio anche quest’anno, pur gareggiando nella fascia d’età minore della sua categoria. I suoi costanti risultati in questi anni, lo collocano tra le giovani promesse dell’arrampicata italiana che dal 2020 a Tokyo diventerà disciplina Olimpica.

Le gare di Arco di Trento

Le vie ed i blocchi tracciati da alcuni fra i più bravi e fantasiosi tracciatori italiani hanno messo a dura prova i giovani climber italiani che sono approdati ad Arco dopo un anno di intenso lavoro ed una attenta selezione attraverso i tornei regionali dove a maggio Alessandro si era già aggiudicato il titolo di campione regionale Under 14 di Lead, Boulder e Combinata e medaglia d’argento in Speed. Un ringraziamento speciale va sicuramente ai suoi allenatori, Jean Pierre Bovo, Anais Sandrin e Luca Giammarco ed alla società Bside di Torino che formano con competenza, professionalità e allegria un gruppo sportivo fra i più validi della nostra regione. Un altro ringraziamento va a tutti i giovani climber amici di Alessandro, provenienti da tutte le regioni italiane che lo hanno sostenuto con il loro tifo e insieme a lui si sono divertiti un mondo.