Alla scuola primaria “Italo Calvino” l’ingresso diventa murale

RIVALTA  – Alla scuola primaria “Italo Calvino” de Villaggio Sangone un murale di Eduardo Mono Carrasco per celebrare lo scrittore a cui la scuola è intitolata. Il muralista cileno, alla sua quarta opera sul territorio rivaltese, ha incontrato gli allievi delle classi 5e sezione A, B e C per istruire i giovanissimi apprendisti sul “come, dove e quando” e per selezionare, dai disegni preventivamente eseguiti dagli alunni, gli elementi ricorrenti. Poi artista e allievi si sono messi all’opera, il primo sul ponteggio e i secondi saldamente a terra, per costruire insieme il dipinto, lavorando in un clima in cui era importante l’opinione di ciascuno e ogni compito, dal dipingere il muro al lavare i pennelli al preoccuparsi di spazzare il marciapiede – assumeva uguale importanza. “La riuscita di una collaborazione con i più giovani  sta nel rapporto che si crea, mettendosi al loro stesso livello ma mantenendo autorevolezza – spiega Carrasco – Il murale è stato un lavoro collettivo, e l’importante è che tutti insieme abbiamo costruito, capendo che da soli non si sarebbe riusciti a dar corpo all’idea”. Idea, dunque, splendidamente realizzata e ben sintetizzata dalla poesia “Pezzetti di storia” che ha trovato spazio sul muro ed è stata recitata dagli allievi delle tre classi durante la cerimonia di inaugurazione del murales, quando un disinvolto piccolo portavoce ha ringraziato l’artista, il sindaco, il vicesindaco e l’assessore all’ambiente, il dirigente scolastico e le maestre Caterina, Clarissa, Laura, Letterina, Maristella, Paola e Cetti che ha avuto l’idea e la ha portata avanti con il supporto delle colleghe. “La fortuna di conoscere Carrasco è che Rivalta è un po’ il paese dei murales”, ha commentato scherzosamente il sindaco Mauro Marinari  che con la sua giunta ha reso finanziariamente possibile l’opera.