Almese, scoperta una passerella abusiva alla Goja del Pis Forse costruita come passaggio per una gara podistica

Almese la Goja del PisAlmese la Goja del Pis

ALMESE – Sembra non trovare pace uno dei luoghi naturalisticamente più affascinanti e visitati di Almese: la Goja del Pis. L’anno scorso furono i sacchi d’immondizia lasciati dopo ogni pranzo a gettare il luogo nelle cronache giornalistiche; quest’anno s’inizia la stagione con un ponte artigianale costruito con materiale di scarto. Bancali, tronchi, tavelle sono stati utilizzati per costruire una passerella che attraversa il rivo che neanche a Venezia per l’acqua alta si sarebbero inventati! Al sindaco Ombretta Bertolo non rimane che l’amara scoperta.

Ombretta Bertolo

A chi ha costruito questa opera di ingegneria sul torrente Messa in zona Goja del Pis senza autorizzazione, in una zona a pericolo idrogeologico, senza rendersi conto che due giorni di pioggia intensa potrebbero portarci in piazza ad Almese tutto questo materiale se va bene, se no potrebbe formare un tappo all’acqua nei ponti di Prafardello o al Ponte Vecchio di punta piazza ad Almese con esiti nefasti per la sicurezza della gente, dico solo una cosa: non fatelo mai più” scrive la prima cittadina in un comunicato.

Forse una gara di corsa

L’idea è che potrebbe essere stato costruito per una gara podistica. “Potrebbe essere stato fatto per una gara podistica non segnalata al comune di Almese, anche perché il percorso è stato verniciato con vernice azzurra sulle pietre. Vogliamo appurare se la vernice è indelebile o se si scioglie alla prima pioggia, ma dubito purtroppo. Parlando con la nostra associazione di riferimento, il Gio’ 22 che con il massimo della correttezza ambientale e sportiva gestisce gare podistiche e corsa in montagna, questo comportamento è da biasimare. Non si usano vernici ma ci sono frecce di carta apposite, e si guada il fiume senza passerelle. Penso che presto verranno individuati i responsabili” conclude il sindaco di Almese.