Almese: premiati gli studenti vincitori del “Premio Letterario Giorgio Calcagno” Scopo del concorso era promuovere e valorizzare la persona e le opere dello scrittore e giornalista Giorgio Calcagno

scuola-elemen-almese

ALMESE – Si è tenuta venerdì 18 maggio presso l’Auditorium Cav. Magnetto di Almese la premiazione ufficiale dei vincitori della nuova edizione del “Premio Letterario Giorgio Calcagno”, organizzato dal Comune con la collaborazione della Fondazione Magnetto, dell’Istituto Comprensivo di Almese.

Scopo del concorso era promuovere e valorizzare la persona e le opere di Giorgio Calcagno, scrittore e giornalista, che ha legato la sua vita e le sue opere ad Almese. L’iniziativa è stata indetta anche per dare ai giovani la possibilità di mettere in campo la propria creatività attraverso l’arte della scrittura per riscoprire e valorizzare il tempo e l’arte dello scrivere.

L’evento ha visto la partecipazione di Oliviero Calcagno, in rappresentanza della Famiglia Calcagno.

Tra gli allievi dell’Istituto Comprensivo di Almese, i primi classificati della Scuola Secondaria sono: Irene Arroume della classe 3^ C ,1° premio e Giulio Grande della classe 3^ B, 2° premio.

Mentre tra gli alunni della Scuola Primaria si sono classificati: Milena Franco, 1° premio e Francesca Giorda, 2° premio, entrambe frequentanti la 5^ A della “M. S. Rocci” di Almese.

I giovani vincitori sono stati premiati in denaro, gentilmente offerto dalla Fondazione Magnetto, spendibile in materiale didattico: Primi classificati: € 200; Secondi classificati: € 100.

Alla premiazione sono intervenuti anche il Sindaco, l’Assessore Rachele Cerrato e il Senatore Lorenzo Gianotti. Inoltre, a testimoniare la propria esperienza artistica, grazie alla quale, nei diversi ambiti, riescono ad esprimere emozioni e sentimenti, sono stati invitati anche lo scrittore Giuliano Fantini, la pittrice Daniela Allasio e Beppe Gromi, che con il suo emozionante spettacolo teatrale ha commosso tutti i presenti in sala.

“E’ sempre bello percepire l’entusiasmo negli occhi dei nostri giovani studenti quando si avvicina questo periodo dell’anno – ha affermato l’Ass. Rachele Cerrato -. Il Premio Calcagno continua ad essere un momento di grande coinvolgimento per i ragazzi e, a nome di tutta l’Amministrazione, non possiamo che esserne orgogliosi. Questo Premio è importante soprattutto per stimolarli su tematiche che sono all’ordine del giorno: due anni fa come tema abbiamo proposto l’ambiente, l’anno scorso lo sport, ad esempio. Quest’anno invece il tema dei sentimenti e delle emozioni che potrebbe essere percepito come banale, ma non lo è, poiché in un mondo dove spesso ci si nasconde dietro i computer o gli smartphone, dove si mandano le emoticon per esprimere i propri sentimenti, è fondamentale far emergere le proprie emozioni e scriverle nero su bianco. Alla premiazione, in rappresentanza della propria famiglia, c’era anche Oliviero Calcagno, figlio di Giorgio e di Graziella Ricci Calcagno, che ringrazio in modo particolare per la disponibilità e la presenza. Un ringraziamento anche alla Dirigente scolastica Anna Salvatore, con cui abbiamo collaborato in maniera efficace alla realizzazione di questa nuova edizione, la Fondazione Mangetto e il Sen. Gianotti, in rappresentanza della Fondazione Magnetto. E complimenti a tutti i giovani studenti di Almese che hanno partecipato al concorso!”