Almese: rimborso danni a seguito degli eventi alluvionali Si invitano i cittadini a compilare il modulo per la richiesta del contributo

pioggia ombrello

ALMESE – A seguito degli eventi alluvionali dello scorso novembre che hanno colpito l’area almesina, la Regione Piemonte, di concerto con i Comuni interessati, ha richiesto lo stato di Emergenza e di Calamità Naturale. In attesa dell’approvazione della richiesta da parte del Consiglio dei Ministri, l’Amministrazione Comunale intende effettuare una mappatura dei danni subiti nel proprio territorio durante l’evento alluvionale verificatosi nei giorni 23, 24, 25 e 26 novembre 2016.

I soggetti privati, unità agricole, produttive, turistiche o commerciali cui l’alluvione ha causato danni a beni mobili o immobili, possono presentare una denuncia dei danni subiti, utilizzando gli appositi moduli scaricabili dal sito della Regione Piemonte: http://www.sistemapiemonte.it/cms/pa/territorio-edilizia-e-opere-pubbliche/35-oopp-opere-pubbliche/3305-eventi-alluvionali e nello specifico SCHEDA B (privati cittadini) e SCHEDA C (attività economiche e produttive) oppure direttamente dal Sito del Comune di Almese; gli stessi moduli sono disponibili in cartaceo presso gli Uffici Comunali.

Si invitano i cittadini che hanno subito danni nel corso dell’alluvione a compilare il modulo di pertinenza in tutte le sue parti e ad allegare più informazioni possibili (rilievi, foto, ecc..), condizione indispensabile affinché vengano prese in considerazione richieste di risarcimento danni da parte degli organi competenti.

Le domande dovranno essere presentate all’Ufficio Protocollo del Comune di Almese, Piazza Martiri della Libertà 48, nel più breve tempo possibile.

Il Sindaco però ricorda che si tratta di moduli la cui compilazione al momento non garantisce nè rappresenta alcun diritto al rimborso e la cui compilazione è da disporsi a cura del cittadino richiedente; precisa, inoltre, che il Comune di Almese acquisirà e trasmetterà alla Regione le domande pervenute, ma sarà direttamente la Regione Piemonte a gestire e comunicare ai richiedenti eventuali rimborsi, istruttorie, richieste di integrazione o dinieghi.