Almese, segnalazione certificata di agibilità: come muoversi Verifiche su tutti gli immobili sprovvisti di agibilità

Il municipio di AlmeseIl municipio di Almese

ALMESE – Il Comune di Almese, con deliberazione di Giunta n. 49 del 15/03/2017, ha iniziato un percorso di verifica sistematica della regolarità edilizia degli immobili presenti sul territorio comunale. Il Servizio Urbanistica ed Edilizia sta svolgendo un lavoro di monitoraggio puntuale che porterà a sopralluoghi degli immobili in maniera capillare per accertare eventuali situazioni di irregolarità e di mancanza di segnalazioni certificate di agibilità.

Conformità degli immobile

Dal Comune di Almese giunge dunque l’invito, rivolto ai propri cittadini, a verificare la corretta conformità del proprio fabbricato per permettere una rapida verifica degli uffici. È infatti necessario accertare la destinazione d’uso dei locali e in particolar modo di “tavernette”, locali di sgombero, sottotetti e, qualora fossero state fatte delle modifiche rispetto a quanto autorizzato, occorre presentare la documentazione prima di richiedere la segnalazione certificata di agibilità al fine di regolarizzare e di evitare spiacevoli sanzioni.

Segnalazione certificata di agibilità

La Segnalazione certificata di agibilità è obbligatoria e necessaria per le operazioni di compravendita, per le locazioni immobiliari o per accedere ad un mutuo. Tutti coloro che devono richiedere la segnalazione certificata di agibilità o comunque regolarizzare il proprio immobile possono mettersi in contatto con l’Ufficio tramite l’indirizzo e-mail [email protected] per verificare la situazione e conoscere nel dettaglio l’iter da seguire.

Abusivismo ed irregolarità

Il senso non è sanzionare, ma sanare situazioni di abusivismo o irregolarità – afferma il Sindaco Ombretta Bertolo -. I cittadini che non hanno situazioni regolarizzate possono farlo rivolgendosi al nostro Ufficio di Urbanistica ed Edilizia che è sempre a disposizione per ogni chiarimento in merito. Invito pertanto tutti a verificare la correttezza della documentazione e nel caso a mettersi in contatto per provvedere alla regolarizzazione. In questo modo potremo garantire la sicurezza degli edifici abitati e di ogni struttura presente sul territorio almesino, evitando situazioni di rischio e di pericolo per l’intera cittadinanza.”