Alpignano, domani la commemorazione dei martiri del Maiolo

screenshot_2017-03-23-12-33-17-1

ALPIGNANO – Alpignano venerdì 24 marzo ricorderá i martiri del Maiolo ovvero l’uccisione di dieci giovani per conto del regime nazista per difendere e onorare la libertá d’Italia.

I giovani partigiani vennero trucidati in zona Maiolo dopo l’attacco partigiano all’Albero Fiorito. Vennero sepolti senza cerimonia religiosa, senza intervento di alcuna persona, come ordinato dal Comando tedesco.

Quella cerimonia allora negata, si rinnova ogni anno con la fiaccolata al Maiolo e le commemorazioni. In questi anni, la comunità di Alpignano, dal sacrificio dei dieci Martiri ha tratto tanti insegnamenti, trasformando la ricorrenza in un percorso di formazione attraverso il coinvolgimento delle scuole e le associazioni.

L’appuntamento è dunque fissato per domani, venerdì 24 marzo, alle ore 20.30. Si partirà da piazza Primo Maggio (sede dell’albergo dell’Albero Fiorito) con la fiaccolata che percorrerà via Primo Maggio, via Cavour, via Caselette e arriverà al Monumento del Maiolo, luogo dell’uccisione.

Dopo le celebrazioni di commemorazione la serata si concluderà con l’intervento della professoressa dell’Istituto Comprensivo di Alpignano, Francesca De Conno. La Società Filarmonica di Alpignano renderà omaggio ai Caduti con l’esecuzione di alcuni brani musicali. L’associazione ANA Gruppo Alpini di Alpignano distribuirà cioccolata calda.

In caso di maltempo la commemorazione si svolgerà presso il Salone Peppino Impastato del Palazzo Movicentro, piazza Robotti.

Pubblichiamo in fondo all’articolo la locandina dell’evento.