Alpignano, l’Infanzia rubata, in una mostra fotografica Lewis Hine, le immagini che turbarono l’America

Screen Shot 12-12-15 at 08.55 PM

ALPIGNANO – Dal 13 al 20 dicembre al Salone Museale Opificio Cruto, aprirà al pubblico la Mostra dedicata alle fotografie di Lewis Wickes Hine (1874-1940) sul lavoro minorile in America nei primi decenni del Novecento. Hine, lavorando per il National Child Labor Committee, ha realizzato a partire dal 1907 migliaia di fotografie sul lavoro minorile negli Stati Uniti, sensibilizzando in questo modo l’opinione pubblica del suo Paese. Le fotografie documentano il lavoro dei minori nelle campagne, nelle industrie (mineraria, tessile, alimentare), nelle strade e a domicilio. Le immagini, di eccezionale qualità documentaria ed estetica, sono il frutto di un’accurata selezione del materiale (oltre 5000 fotografie) messo a disposizione dalla Library of Congress, Washington D.C. La Mostra si propone di far conoscere da un lato uno dei più grandi artisti della fotografia del secolo scorso e, dall’altro, di riportare al centro dell’attenzione il tema del lavoro, evidenziando alcuni aspetti anche drammatici che lo hanno caratterizzato nel corso della sua storia. In un contesto come quello attuale, per molti aspetti forse più problematico rispetto a cento anni fa, si intende avvicinare il pubblico e soprattutto i giovani studenti alla riflessione su questa realtà, fondamentale per il futuro delle nuove generazioni e per la società in cui viviamo. La mostra sarà aperta nei giorni feriali dalle 9,30 alle 12,30; sabato e domenica dalle 15,00 alle 18,00.