Anche Giaveno alla Festa del Pane di Saint Jean de Maurienne

Gli Assessori Neirotti, Cataldo e Barone con il Sindaco di Saint Jeane de Maurienne Pierre Marie CharvozGli Assessori Neirotti, Cataldo e Barone con il Sindaco di Saint Jeane de Maurienne Pierre Marie Charvoz

GIAVENO – C’era anche Giaveno, ieri, alla XX edizione della “Fête du Pain” a Saint Jean de Maurienne. La lavorazione del pane è una radicata tradizione che accomuna i due paesi. Pertanto, valorizzarla e promuoverla è un aspetto rilevante del gemellaggio. Per questo la visita degli Assessori Marilena Barone, Anna Cataldo ed Ermanno Neirotti. Testimonial giavenesi anche i prodotti locali offerti dai Panificatori Giaveno DE.CO. in uno stand espositivo per la degustazione.
Gli Amministratori hanno preso parte alla benedizione del pane nella cattedrale di San Giovanni Battista. Hanno poi partecipato alla tradizionale sfilata per le vie del paese. Dove sono stati allestiti il mercato artigianale, postazioni per la degustazione, nonché l’intrattenimento musicale, che ha concluso la giornata armonizzandosi a un momento conviviale all’aperto.
Un grazie particolare da parte della Città di Giaveno al Sindaco Pierre Marie Charvoz, all’Assessore Sandrine Teston e agli Amministratori francesi per la calorosa accoglienza e ai Panificatori Giaveno DE. CO per la collaborazione in questa particolare occasione” fanno sapere gli Assessori.

Parla l’Assessore Marilena Barone

giaveno-festa-pane-saint-jeanne2

Gli Assessori con Sandrine Teston, Assessore a Saint Jean de Maurienne

Alcuni appuntamenti annuali, quali la Festa del Pane, sono diventati occasioni permanenti d’incontro e scambio per la Città di Giaveno e Saint Jean de Maurienne che, attraverso queste attività, non fanno che consolidare un gemellaggio che dura da anni. Saremo felici di ospitare l’Amministrazione francese e i suoi cittadini a settembre in occasione della nostra manifestazione dedicata al pane in quanto crediamo molto nella valorizzazione di percorsi che sappiano promuovere i prodotti di qualità che diventano anche un volano per incrementare il turismo“.

Il commento dell’Assessore Anna Cataldo

Abbiamo voluto essere presenti anche quest’anno per confermare e far crescere il legame e le relazioni di conoscenza e condivisione di iniziative fra le due Amministrazioni. La Festa del Pane ci permette di realizzare attività di scambio e promuovere i prodotti locali che ci accomunano, oltre che dare continuità ad iniziative in campo turistico, culturale, artigianale e scolastico. Tutto questo va inoltre a consolidare un legame, oltre che istituzionale, anche di amicizia, che si è instaurato fra le due Amministrazioni”.

La parola all’Assessore Ermanno Neirotti

È il terzo anno che ho modo di prendere parte a questa manifestazione, in cui si respira un’atmosfera di amicizia. Un’amicizia reciproca che si è creata spontaneamente tra le nostre due cittadine. Questi scambi di visite hanno permesso alle nostre due comunità di varcare i confini per conoscere realtà diverse. Ma anche per promuovere iniziative che ci accomunano. In questi appuntamenti, in cui si riconfermano aspetti ormai tradizionali, c’è sempre qualche sorpresa. Questa volta il legame con la musica: durante la benedizione con la lirica, sulla piazza con un coro di canti popolari e la sera con l’accompagnamento medievale“.