Aperte dal 1° febbraio le iscrizioni ai World Master Mountain Running Championships 2016 La gara mondiale di corsa in montagna over 35 si svolgerà il 27/28 agosto sul classico percorso dello "Stellina" da Susa alle pendici del Rocciamelone

stellinarace2

SUSA – ll World Master Mountain Running Championships del 27-28 agosto a Susa è iniziato dal 1° febbraio, data ufficiale di apertura delle iscrizioni. La più importante manifestazione di corsa in montagna master, giunta alla 16° edizione, si svolgerà l’ultimo week end di agosto. I sentieri che nell’arco degli anni sono stati letteralmente corsi dai migliori specialisti della corsa in montagna mondiale, per la disputa del Challenge Stellina prima e del Memorial Partigiani Stellina poi, saranno infatti lo scenario  i prossimi 27 e 28 agosto 2016 delle gare che assegneranno  ben 18 titoli iridati agli atleti over 35 provenienti da tutto il mondo.

Per le iscrizioni (chiusura il 15 agosto) e tutte le informazioni sulle gare si può consultare  il  sito www.stellinarace.it, online nella versione italiana e in quella inglese. Il Presidente del Comitato locale è Adriano Aschieris, anima dell’Atletica Susa.

Il meglio della corsa in montagna mondiale è infatti passato sui sentieri che collegano dopo al partenza da Susa – la montagna di Mompantero – sino alle Grange Sevine e poi l’arrivo ai 1915 metri dell’Alpe Costa Rossa: da Jonathan Wyatt – trionfatore di 13 edizioni – ad Antonio Molinari, da Helmut Schmuck a Marco De Gasperi e Ricardo Meja, da Isabelle Guillot ad Antonella Confortola, doppia nazionale, come fondista e atleta di corsa in montagna, che Wyatt l’ha anche sposato. Visto che Mondiale Master vuol dire dai 35 anni in su, tanti di loro saranno anche protagonisti di questa rassegna iridata. Undici kilometri  da togliere il fiato, sulla montagna dei Partigiani della IV Divisione Giustizia e Libertà, la “Stellina” del mitico Comandante Giulio Bolaffi.

Lo Stellina è sempre stata considerata una gara di livello simile al Mondiale di corsa in montagna, e molte nazionali vi vengono a rifinire la preparazione in vista dell’appuntamento iridato che di solito è programmato una o due settimane dopo.

Main sponsor dell’evento è la società Bolaffi, alla cui famiglia, i figli del “Comandante”, Alberto e Stella, si deve attraverso la nascita di questa corsa in montagna, la conservazione della memoria del sacrificio degli uomini guidati dal filatelico ebreo torinese sotto il nome di “Aldo Laghi”, che con le loro operazioni militari ebbero il merito, mai abbastanza riconosciuto, di salvare le centrali elettriche, le infrastrutture viarie e ferroviarie e le fabbriche dell’area di Susa dalla distruzione, e tennero sventolante la bandiera italiana al Moncenisio sino al settembre del 1945.