Arriva da Rivalta il Men’s Physique più titolato d’Italia

RIVALTA – È nato in frazione Tetti Francesi il Men’s Physique più titolato d’Italia, con 13 gare disputate, altrettanti trofei e 5 vittorie. Antonio Damiano, sorriso sbarazzino e fisico scultoreo, è campione italiano di Men’s Physique over 40 per il secondo anno consecutivo. Fa parte della Nazionale Italiana Ifbb, quest’anno si e` classificato 5° al Campionato Europeo di Santa Susanna a Barcellona e al 5° posto all’Arnold Classic a Madrid nel 2015. “ Il bodybuilding è estremizzato, tende alla massima espansione fisica per volume e definizione. – spiega Damiano che in bermuda e maglietta certo non dimostra i 47 anni che lo hanno inserito nella neonata categoria over 40 –  Il Men’s Physique, invece,  può essere il classico ragazzo da spiaggia, che esce dall’acqua con una tavola da surf sotto il braccio”. A un Men’s physique sono perciò necessari addominali scolpiti ma anche un bel viso, un sorriso accattivante e soprattutto tanta naturalezza nello stare sul palco in costume da bagno rigorosamente sotto il ginocchio, oggetto dello sguardo severo di giudici e pubblico.  La carriera agonistica di Damiano cominciò quasi per gioco, quando a 39 anni il suo personal trainer, che lo seguiva per avere un fisico “da spiaggia” gli propose di partecipare a una gara di bodybuilding . “Mi piazzai al terzo posto e da allora la passione per la competizione non mi ha più lasciato. – dice ridendo il campione – Nel 2015 partecipai a sette gare, che son tantissime, e quest’anno sono l’unico dei sei Men`s Physique titolari delle varie categorie a risalire sul palco per rimettere in gioco me stesso e il titolo”. Per arrivare sul palco, dove sono obbligatorie quattro pose – frontale, lato destro, schiena e lato sinistro – Damiano si allena cinque volte a settimana sollevando pesi per un’ora e cura molto l’alimentazione, evitando dolci e pasta e preferendo pesce, carne bianca, bianco d’uovo, verdure, carboidrati del riso che non contengono lievito e soprattutto tanta acqua, anche sei litri al giorno quando è sotto gara. Accanto a lui, a supportare, incoraggiare e aiutare anche nei piccoli ma importanti aspetti pratici è la compagna Cristina, personal trainer conosciuta in palestra. “Anche mia figlia si dedica allo sport, praticando ginnastica artistica nella quale è bravissima, e al di là dei risultati ne sono felice perché lo sport è una palestra di vita, dove si impara a concorrere con lealtà. Il prossimo appuntamento di Antonio Damiano è per settembre all’Arnold Classic, dove l`atleta, nonché campione italiano in carica, spera di aggiungere un altro podio alle sue già tante vittorie. Tutto ciò detto, sembra strano che tanti titoli e tanti trionfi non gli abbiano ancora portato uno sponsor, causa per cui in qualche occasione ha dovuto rinunciare a partecipare a gare internazionale per mancanza di fondi. Augurandogli perciò di trovarne al più presto non ci resta che augurargli in bocca al lupo.