aSPASSO, un progetto per i disabili della Valsusa lanciato dalla Cooperativa Sociale Il Sogno di una Cosa Il progetto, presentato all'Aviva Community Fund e per il quale è possibile esprimere la preferenza fino al 30 marzo, ha già superato i 1000 voti

Il Centro Socio Terapeutico per disabili di Sant'Antonino di SusaIl Centro Socio Terapeutico per disabili di Sant'Antonino di Susa

Oltre 1000 voti per il progetto presentato dalla Cooperativa Sociale Il Sogno di una Cosa, realtà che opera in Valsusa da anni gestendo servizi rivolti a persone disabili a Sant’Antonino e Coldimosso, all’Aviva Community Fund. Il progetto ha passato la prima di fase di approvazione da parte di Aviva, ora per ricevere il finanziamento richiesto necessita di tanti sostenitori che, con qualche semplice click, possono destinare fino a 10 voti a aSPASSO.

10 gite dedicate ai disabili della Valsusa e alle loro famiglie
Il progetto aSPASSO vuole rispondere ad un’esigenza molto sentita da parte dei ragazzi e delle ragazze disabili della Valsusa, ovvero: cosa fare durante il tempo libero? L’ostacolo che spesso si trovano ad affrontare i ragazzi e le loro famiglie è la fatica dell’organizzazione: non solo ricercare l’iniziativa e prendere contatto per definire tempi e costi, ma anche difficoltà relative all’accessibilità e all’organizzazione dello spostamento. Con aSPASSO la Cooperativa Il Sogno di una Cosa propone un programma di 10 gite da svolgere in 10 fine settimana, a cavallo del periodo primavera-estate. Sono stati selezionati luoghi in grado di rispondere alle speciali esigenze dei ragazzi; mete interessanti, in grado di accogliere chi si muove in carrozzina o fatica nella deambulazione ad un prezzo il più possibile accessibile. Il progetto è rivolto, oltre agli ospiti dei centri diurni della Valsusa gestiti dalla Cooperativa, a tutte le altre persone disabili del territorio che desiderino partecipare e alle loro famiglie.

Come votare il progetto aSPASSO
Con il progetto aSPASSO si contribuisce a sollevare le famiglie dalla fatica dell’organizzazione del tempo libero dei loro cari, offrendo al contempo un’esperienza nuova, realizzata in gruppo e in un clima di allegria. Tutti possono contribuire, per sostenere e votare il progetto c’è tempo fino al 30 marzo, collegandosi al sito https://community-fund-italia.aviva.com/voting/progetto/schedaprogetto/16-496.