Auguri da Mauro Marinari, sindaco di Rivalta

RIVALTA – Il 2016 ha portato tanti cambiamenti nei comuni italiani, da un lato burocrazia sempre più complessa e stringente, il pareggio di bilancio e la nuova competenza potenziata, dall’altra alcune novità sul personale e nuovi spazi assunzionali. E’ tempo di bilanci, con l’approssimarsi della fine di dicembre  poniamo al Sindaco Mauro Marinari quattro domande per un riassunto dell’anno che sta finendo, con uno sguardo a quello che verrà.

Iniziamo con un bilancio complessivo di questo 2016 nel suo comune.

“Un bilancio sicuramente positivo, grazie a una pianificazioni degli interventi e il miglioramento del funzionamento dei meccanismi programmatori degli uffici. La capacità di adattarsi alle nuove normative relative al nuovo sistema di contabilità armonizzata e del nuovo codice degli contratti e degli appalti, ci ha permesso di riequilibrare le tempistiche tra i progetti e le realizzazioni degli stessi”.

 Quali sono stati i risultati che avete raggiunto?

“Molto lavoro è stato fatto nel 2016. Vorrei ricordare solo alcuni dei risultati raggiunti. Il rilancio del Progetto Giovani integrato e del doposcuola che ha visto un boom di iscrizioni con ben 80 ragazzi frequentanti. L’apertura del Castello dopo un restauro di 3 anni. Un anno pieno di eventi per festeggiare i 1000 anni di storia di Rivalta. Il grande impegno, in collaborazione con le 3 Caritas parrocchiali, a favore delle famiglie in difficoltà. Gli interventi di miglioramento ambientale quale il progetto AreoDron che ha mappato tutto il territorio comunale per individuare le coperture in amianto. Le tante opere pubbliche e manutenzioni straordinaria importanti, tra le quali 2 parchi giochi, via Nenni e via Iotti; il nuovo auditorium da 252 posti (in fase di completamento); il nuovo sistema di sorveglianza di 70 telecamere, la realizzazione a scomputo di un nuovo parcheggio da 25 posti auto in via Umberto I, la riqualificazione di via I° Maggio e via Umberto I°; la sostituzione delle vecchie lampadine con sistema Led su 300 pali di illuminazione pubblica; la riqualificazione della PalaSangone; ulteriori interventi di efficientamento energetico e installazione di pannelli fotovoltaici su alcuni edifici pubblici per una spesa di oltre 500.000 euro.  Il 28 dicembre il Consiglio comunale ha approvato il Progetto definitivo della Variante strutturale al Piano Regolatore che ha riportato 272.000 mq. di suolo da edificabili a agricoli. Per tutti noi è stata un’esperienza pionieristica a livello nazionale, apprezzata anche dai funzionari della Regione Piemonte e della Città Metropolitana che ci hanno fatto i complimenti, vista la sintonia tra la nostra variante e i Piani regionali e provinciali di riduzione del consumo di suolo”.

Quali sono i progetti e programmi per il futuro?

“Il 2017 sarà un anno davvero speciale, visto i tanti progetti di opere pubbliche già approvati dalla Giunta. Grazie all’approvazione del bilancio previsionale, votato nella seduta di consiglio comunale del 28 dicembre, già da gennaio il nostro territorio vedrà fiorire interventi di miglioramento del nostro patrimonio pubblico, in particolare la realizzazione: di un giardino pubblico in via Rivoli; della pista ciclo-pedonale in via Alfieri; dell’ampliamento della bocciofila di Gerbole;  del nuovo muro di recinzione della scuola Garelli;  della riqualificazione di parte dell’illuminazione di Tetti Francesi; della riqualificazione della piazzetta tra le scuole Ghandi e Munari; della riqualificazione di Via Allende e nuovo semaforo; del primo lotto nuova illuminazione pubblica nel Gerbolano; della riqualificazione della scuola Duchessa; della nuova copertura della scuola Girotondo; dell’asfaltatura di molte strada del paese per un importo di quasi 600.000 euro”

Un messaggio di augurio per i suoi concittadini nostri lettori de L’Agenda.News?

“Con piacere invio un augurio per il nuovo anno a tutti i concittadini, nella speranza che si attenuino i tanti disagi che la crisi economica ha provocato negli ultimi anni. L’amministrazione comunale continuerà a fare del suo meglio per andare in questa direzione, sicura che anche i cittadini faranno la loro parte per migliorare la nostra comunità, la qualità della vita e la sostenibilità del nostro territorio. Un augurio ai lettori del L’Agenda.News affinché attraverso gli articoli del giornale on-line possano esser sempre più informati, aggiornati, consapevoli delle vicende della propria città”.