Autostrada: 2300 i fermati perchè ubriachi alla guida Al via la raccolta di firme per l’inasprimento delle pene

controlli notturni polstrada

E’ stata pubblicata la triste statistica dei morti in incidenti stradali sulle autostrade del Piemonte e della Valle d’Aosta. Nel 2015 i decessi dovuti a incidenti sono stati uno in meno dell’anno precedente: 30.  I controlli, del personale della Polstrada, sempre attiva e presente, hanno dato un totale di 2.300 persone fermate alla guida sotto l’effetto di alcolici o stupefacenti. Gli arresti effettuati sulla rete autostradale, passano dai 172 del 2014 ai 230 dello scorso anno. Prosegue intanto la raccolta firme in sostegno della legge per l’inasprimento della pena in caso di omicidio alla guida di un veicolo. Sul sito www.omicidiostradale.it è possibile firmare il proprio sostegno. Sulla pagine c’è l’invito affinchè la pena venga fortemente aumentata per chi mettendosi alla guida senza esserne in condizioni (essendo drogato e in stato di ebrezza), riceva una condanna adeguata al danno (morte o lesioni gravi) che ha provocato con il suo comportamento irresponsabile.