Avigliana, l’area Riva diventerà un grande parco pubblico

(foto arch.Mastella-Mazzei)(foto arch.Mastella-Mazzei)

AVIGLIANA – L’area Riva. Nel 2014 l’amministrazione comunale siglò con la famiglia Riva un importante accordo che definisce nuovi e più estesi confini al futuro parco cittadino. L’area già acquisita dalla precedente amministrazione consisteva infatti in circa 17.600 metri quadri ai quali se ne sarebbero aggiunti altri 2.400 rimasti ancora in sospeso. La nuova definizione dell’area supera ora i 24 mila metri quadri ampliando notevolmente lo spazio da destinare al verde pubblico. Dice il sindaco Angelo Patrizio: «Il nuovo disegno dell’area ha consentito, innanzitutto, un tracciato più razionale della recinzione, i cui lavori sono già in corso e termineranno agli inizi di settembre di quest’anno». Grazie al nuovo accordo sarà inoltre possibile collegare l’area verde al centro storico con una risalita pedonale più diretta di quella attuale. Ciò accorcerà le distanze tra la parte bassa e la parte alta della città. Infine i nuovi confini consentiranno di inglobare nell’area il campetto di calcetto, aprendo così la prospettiva di una sua trasformazione in una struttura coperta di circa 800 metri quadri da destinare ad eventi o spettacoli. La realizzazione del parco cittadino necessita di fondi che saranno reperiti grazie ad una variante che consentirà di utilizzare opere a scomputo per un valore complessivo di circa 500 mila euro, inizialmente previste per la realizzazione di nuovi parcheggi e di una strada a servizio dell’azienda Azimut. Saranno costruite due strutture coperte, che dovranno facilitare l’incontro e la socialità, sia per gli anziani che per i più giovani. Aree gioco per i bimbi più piccoli, un chiosco e dei servizi igienici. Un lungo percorso pedonale perimetrale lungo il quale si incontreranno piccoli spiazzi dotati di panchine per la sosta, attrezzature ginniche e un’area attrezzata per i cani e la piantumazione. Nel muro storico si realizzeranno alcune aperture per l’ingresso da vari punti di corso Laghi, inoltre correrà una pista ciclopedonale accessibile dall’ingresso in prossimità della curva del Moro; ciò permetterà ai ciclisti di evitare il traffico per un lungo tratto dell’asse viario cittadino.