Avigliana: i bambini del Progetto Giada in visita al Museo di Nando Sada Un pomeriggio in allegria tra le "Memorie di un tempo"

I piccoli pazienti oncologici del Progetto Giada in visita al Museo di Nando SadaI piccoli pazienti oncologici del Progetto Giada in visita al Museo di Nando Sada

GAVENO – Un pomeriggio in allegra immersi nei ricordi di un tempo quello trascorso dai bambini e ragazzi del Progetto Giada lo scorso mercoledì presso il Museo “Memorie di un tempo” di Avigliana.

Un pomeriggio alla scoperta del passato

Mercoledì 6 settembre circa 30 bambini del Progetto Giada – pazienti oncologici degli ospedali Regina Margherita di Torino, del Gaslini di Genova e dell‘ospedale di Monza – sono partiti da Forno di Coazze, dove si trovano in soggiorno per una vacanza a contatto con la natura, per andare a visitare la casa-museo di Nando Sada in località Benna Bianca.

Accompagnati dalle famiglie, dagli assistenti, dai volontari di Croce Rossa e da Don Michele di Forno, i giovanissimi ospiti sono stati accolti con affetto da Nando e la sua famiglia, i quali hanno mostrato loro gli antichi trattori della collezione, oltre agli strumenti e macchinari utilizzati un tempo nel settore agricolo.

I bambini si sono divertiti con lo spettacolo di prestigio di Mago Albert, che li ha intrattenuti con giochi e trucchetti, per poi gustare una ricca merenda a base di pizza offerta da Italo Allais del Ristorante Lago Grande. Entrambi hanno con sensibilità offerto gratuitamente il proprio contributo, che si è unito a quello del gruppo Alpini Giaveno-Valgioie, di cui Nando Sada è capogruppo.

Presenti al pomeriggio insieme ai bambini del Progetto Giada anche il consigliere comunale di Giaveno e Alpino Stefano Tizzani e Daniela Ruffino, Vicepresidente del Consiglio Regionale del Piemonte e anch’ella consigliera di minoranza a Giaveno.