Avigliana: Spanò “la Città voleva cambiare, ma i protagonisti della politica non l’hanno capito”

Toni Spanò Avigliana adesso parli tu

AVIGLIANA – Toni Spanò, candidato Sindaco della lista civica “Adesso Avigliana“, commenta l’esito della consultazione elettorale, che lo distacca dalla lista di Andrea ArchinàAvigliana Città Aperta“.
Ringraziamo tutti quelli che hanno scelto comunque di partecipare a questo momento di democrazia che sono le elezioni, in particolare quelli che hanno creduto nella nostra visione della Città. Il risultato ci consegna l’evidenza che eravamo l’unica proposta alternativa e che i numeri e non le illazioni ci dicono che la disaffezione verso la politica di questa città, che è governata da 25 anni dalla stessa area, si incrementa con la riduzione sensibile della partecipazione al voto, nonostante fossero presenti cinque liste. Più del 65% per cento degli aviglianesi ha detto di non riconoscersi in chi, più per effetto dell’aritmetica che della politica, governerà Avigliana.
Prendiamo atto che l’insistenza su alcuni dati ideologici ha probabilmente garantito l’esiguo margine che ha consegnato la prima posizione ad Archinà. Non possiamo non rilevare come i nostri sforzi di allargare l’area dell’alternativa non siano stati seguiti da chi si è assunto la responsabilità di distrarre voti che autenticamente chiedevano rinnovamento, ma sono andati a coloro i quali non aveva evidentemente possibilità di affermarsi.
Faremo un’opposizione responsabile, costruttiva, raccogliendo a pieno il mandato di tutti coloro che hanno chiesto il rinnovamento. Confidiamo infine che chi governa la città sul consenso di poco più del 20% degli aventi diritto al voto sappia comportarsi di conseguenza e costruire la ragionevole collaborazione istituzionale. Auspichiamo che questo finalmente accada contrariamente a quanto abbiamo dovuto subire nella precedente amministrazione“.