Avigliana: venerdì il giavenese Andrea Bes presenta “La battaglia contro il nulla” Presentazione il 24 marzo alle ore 21 alla “Defendente Ferrari” di Avigliana

Andrea Bes con il Consigliere delegato alla Cultura Edoardo Favaron durante la presentazione giavenese de "La Battaglia contro il nulla"Andrea Bes con il Consigliere delegato alla Cultura Edoardo Favaron durante la presentazione giavenese de "La Battaglia contro il nulla"

AVIGLIANA – Il fortunato volume di Andrea Bes La battaglia contro il nulla (Echos Edizioni), verrà presentato questo venerdì 24 marzo alle 0re 21 nell’auditorium “Daniele Bertotto” presso la scuola secondaria statale di 1° grado “Defendente Ferrari”. La serata è organizzata dall’associazione di volontariato socio-assistenziale “Merope O.N.L.U.S.”, presieduta da Walter Berardo, con il Patrocinio della Città di Avigliana e la collaborazione della “Consulta Persone in Difficoltà”, rappresentata  dal Presidente Giuseppe Antonucci, che aprirà con i suoi saluti l’incontro.

Il volume è la narrazione con l’ironia tagliente che caratterizza l’autore della proprie difficoltà quotidiane come disabile, affetto da Atrofia Muscolare Spinale di tipo III. Una serie di racconti accompagnano il lettore attraverso i tanti episodi che affliggono la vita di chi è costretto a vivere su una carrozzina. Questa è il proverbiale “convitato di pietra” che accompagna numerose riflessioni dell’autore e verso cui è mosso da sentimenti contrastanti.
Non ci si deve autocommiserare, ma darsi da fare, cercando di comunicare il proprio punto di vista, le proprie richieste e critiche per cambiare le cose” le parole dell’autore. “Mi sono prefissato di stimolare nei lettori una nuova consapevolezza su come si vive quando si ha una disabilità. Purtroppo però ci sono ancora tante ingiustizie e ostacoli che si pongono davanti alla strada di una persona disabile e dei suoi cari. Dovremmo essere tutti posti in condizione di poter esprimere le nostre potenzialità, eppure spesso questo è reso difficoltoso”.
Antonucci ha apprezzato il libro, sottolineando che “La battaglia contro il nulla è una delle tante tessere che dimostrano come non si possano più percorrere due strade separate fra disabili e normodotati, perché la progettazione va pensata in una visione di fruibilità totale”.
Andrea dimostra di avere un’enorme quantità di energia che gli acciacchi del fisico non riescono ad intaccare – spiega Berardo sul perché della presentazione – Un’energia che rivolge a quanti sono nella sua stessa condizione: attraverso il libro, così come con la sua operatività sui social, con il Tavolo di Lavoro sulla Disabilità, con i suoi articoli per tutti. La battaglia contro il nulla è un insegnamento anche per chi non ha alcun problema, eppure tende a lamentarsi, magari senza importanti motivazioni”.