Avigliana vieta, durante le manifestazioni, la vendita di superalcolici e di bevande in bottiglie di vetro La Polizia Locale è incaricata del controllo

Divieto di vendita di superalcolici e bottiglie in vetroDivieto di vendita di superalcolici e bottiglie in vetro

AVIGLIANA – Avigliana come Torino; da oggi l’amministrazione si è tutelata e con una circolare ha posto dei divieti stringenti durante le manifestazioni in città. La sicurezza e l’incolumità pubblica, in occasione di eventi, spettacoli, manifestazioni sono alla base del provvedimento firmato dal sindaco Archinà.

I divieti

La circolare prevede che: “in occasione di eventi, spettacoli, manifestazioni è fatto assoluto divieto ai titolari di esercizi pubblici ed ai venditori ambulanti di somministrare e vendere per asporto superalcoolici; è fatto assoluto divieto ai titolari di esercizi pubblici ad ai venditori ambulanti di somministrare e vendere per asporto bevande in bottiglie e recipienti di vetro, nonché in lattine. La somministrazione deve avvenire in bicchieri di carta o plastica nei quali le bevande devono essere versate direttamente da chi effettua la somministrazione. E’ fatto assoluto divieto a chiunque di introdurre e consumare superalcoolici, anche già in proprio possesso, nell’area interessata dalla manifestazione. E’ fatto assoluto divieto a chiunque di introdurre e consumare bevande in bottiglie in vetro ed in lattine, anche già in proprio possesso, nell’area interessata dalla manifestazione“.

Tutti i commercianti

L’ordinanza varrà in tutte le aree pubbliche interessate dallo svolgimento di eventi, spettacoli, manifestazioni per tutta la giornata di svolgimento della manifestazione e viene applicata a tutti gli esercizi di somministrazione ed ai venditori ambulanti operanti nell’area di svolgimento della manifestazione, ad esclusione dei casi in cui la somministrazione e il conseguente consumo avvengano all’interno dei locali o delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate all’occupazione suolo pubblico.