A Bardonecchia paura per una sospetta meningite, tutto risolto

Il villaggio Olimpico a BardonecchiaIl villaggio Olimpico a Bardonecchia

BARDONECCHIA – Un caso di sospetta meningite a Bardonecchia s’è risolto senza preoccupazioni lasciando solo una grande paura nella famiglia del ragazzino coinvolto. Un francese di 17 anni che stava ripartendo per tornare a casa dopo una vacanza al Villaggio Olimpico, è ora ricoverato l’altro giorno all’ospedale Amedeo di Savoia di Torino in buone condizioni.

L’infezione leggera è stata curata

Prima all’ospedale di Susa poi a Rivoli era stato trattato immediatamente l’infezione.  Nessun membro del personale dell’hotel, né gli altri ospiti della struttura, sono stati sottoposti a profilassi: i medici l’hanno prescritta soltanto al gruppo con cui viaggiava il ragazzo, una comitiva di una sessantina di giovani.

L’albergo è perfettamente a norma e sicuro

Dalla direzione rassicurano i clienti e precisano: “La comitiva era già in viaggio per la Francia. Siamo stati contattati dall’Asl sabato notte e abbiamo seguito la direttiva regionale. Il servizio di igiene pubblica è venuto a fare le ispezioni ed ha trovato tutto a posto. Ci hanno tranquillizzati: non c’è nessun pericolo, l’albergo continua regolarmente ad offrire i suoi servizi. È tutto sicuro, altrimenti ci avrebbero fatto chiudere. Il gruppo si appoggiava a noi soltanto per l’ospitalità, aveva i suoi animatori e un programma di attività da svolgere soprattutto all’aria aperta. Per questo motivo i sanitari ci hanno detto che non ci sono problemi“.