A Bardonecchia quattro ristoranti sono anche Ecosostenibili Un progetto di impegno concreto nei confronti del territorio che è anche un'opportunità turistica

Bardonecchia,via MedailBardonecchia,via Medail

BARDONECCHIA – Nell’ambito di un progetto ampio di impegno concreto nei confronti dell’ambiente e del territorio, che ha costituito e costituisce una priorità del mandato dell’attuale amministrazione, tra le varie iniziative e occasioni di messa in campo di buone pratiche, ecco l’accordo per il progetto Ecoristoranti proposto da Acsel, Covar 14 e Cooperativa Erica.

L’obiettivo di realizzare un network di esercizi in grado di valorizzare la propria attività attraverso un impegno concreto nei confronti dell’ambiente e una maggiore attenzione verso gli sprechi alimentari (asporto pietanze non consumate, utilizzo tovaglioli in stoffa e acqua in brocca, attenzione alla corretta differenziazione dei propri rifiuti per fare solo alcuni esempi). Dice Maurizio Gonella della maggioranza: “Grazie a un interessamento diretto dell’amministrazione, che ha ripetutamente coinvolto gli operatori in incontri formativi e di approfondimento, anche Bardonecchia oggi ha i suoi quattro Ecoristoranti, un’ottima percentuale se si pensa che in Valsusa al momento gli ecoristoranti sono 21“.

Un marchio di qualità ambientale che è anche un’opportunità turistica

I ristoranti che possono fregiarsi di questo marchio di qualità sono: Ristorante Biovey, Ristorante Borgovecchio, Ristorante Etable, Ristorante ‘LFouie. Questo è ovviamente un punto di partenza e non di arrivo, dal momento che la rete è in continua espansione ed è una delle tante strade importanti che intendiamo continuare a percorrere in quanto complementari al progetto ‘rifiuti zero’ già avviato. Non si escludono da questo discorso, naturalmente, ragioni di opportunità turistica, poiché oggi fare turismo significa anche e soprattutto offrire un territorio rispettato e adeguatamente salvaguardato.