Bardonecchia, rinnovato il ricordo della tragedia al Picreaux (LE FOTO) Nel 1931 la tragedia che colpì il Battaglione Fenestrelle

Festa al Picreaux di Bardonecchia (foto Vivi Rochemolles)Festa al Picreaux di Bardonecchia (foto Vivi Rochemolles)

BARDONECCHIA – Il 26 gennaio 1931, nel vallone di Rochemolles, una valanga di grandi proporzioni travolse un reparto di alpini in esercitazione. I morti, ufficiali, sottufficiali e soldati, furono 21. In realtà le valanghe furono due che scesero dal versante di Rochemolles in un luogo solito a queste slavine. I militari furono avvisati dalla popolazione locale, ma a nulla valsero i consigli. L’esercitazione era da fare, dissero gli Ufficiali al comando, e si fece. Il disastro ebbe una tale eco negli ambienti militari che ai funerali, svolti nella parrocchia di Bardonecchia, partecipò anche il Principe Umberto.

Presente il sindaco Francesco Avato

Ogni anno da quando è stato costruito, e poi spostato più a valle, il monumento il Gruppo Alpini di Bardonecchia organizza un messa a ricordo e una festa per le penne nere e gli amici. Quest’anni il sole caldo ha accompagnato la festa, presenti il Capogruppo Renato Nervo e il sindaco alpino Francesco Avato. Dopo la celebrazione una lunga tavolata ha accolto i numeri commensali. A far da sfondo le meravigliose montagne della valle di Rochemolles.

Questo slideshow richiede JavaScript.