Basile oro all’African Open E Rio si avvicina

Basilecop2

ROSTA – Un altro morso dell’indomito pitbull del judo italiano: il rostese Fabio Basile strappa, sabato 12, a Casablanca, il suo primo oro internazionale da senior, nella categoria 66 chili, dopo i titoli nelle categorie juniores e dopo un bronzo, lo scorso anno, in un circuito internazionale, gli European Open scozzesi di Glasgow. L’inno azzurro è risuonato in Marocco, portando il 21enne, punto di riferimento della nazionale, sul gradino più alto dopo aver interpretato un’altra delle cavalcate impeccabili alle quali ha ormai abituato il suo pubblico. Fabio ha scalato il podio senza subire nemmeno un punto, dimostrandosi, dall’alto dei suoi tre titoli nazionali, il vero dominatore dell’African Open 2016. Esordio per ippon sul romeno Sani Haroun, secondo tempo mettendo al tappeto per yuko il portoghese Joao Crisostomo e quindi un waza-ari e un ippon definitivo contro il francese Mathias Boucher. In seminfinale, Fabio stende per yuko il russo Islam Khametov; per trovare, nella finalissima, l’altro francese, Alexandre Mariac, che va giù colpito da uno dei fulminanti yuko del pitbull rostese.

Oltre all’ulteriore soddisfazione per Basile, che sale un nuovo gradino della sua folgorante carriera, portandogli il primo oro tra gli adulti in un circuito internazionale, la vittoria di Casablanca vale ben 100 punti per le qualificazioni al sogno olimpico di Rio della prossima estate. Sogno che si avvicina: il nome del rostese ricorre sempre più spesso in quelli che restano, a oggi, ancora dei pronostici per la composizione della rappresentativa azzurra di judo. A Fabio spetta di mettere a segno un’altra delle sue mission impossible, giocandosi la qualificazione contro il più esperto e maturo Elio Verde, suo competitor nei 66 chili per Rio. Ma la decisione della Federazione non dovrebbe ormai tardare e non resta quindi che incrociare le dita per una presenza nostrana in Brasile.

Basile1     Basilecop