Grande successo per la Battaglia delle Chiuse di Sant’Ambrogio Tanto teatro, danza, gastronomia per la rievocazione storica

La Battaglia delle Chiuse, spettacolo a Sant'AmbrogioLa Battaglia delle Chiuse, spettacolo a Sant'Ambrogio

S.AMBROGIO – L’ottava edizione delle Battaglie delle Chiuse, Ideata otto anni fa  è stata un vero trionfo per qualità e per partecipazione di spettatori. La varietà delle attrazioni dai cori ai musici e danzatori e falconieri, ai giochi di strada per tutti grandi e piccoli, la bontà e qualità del cibo delle quattro taverne a prezzi oltre il resto popolarissimi.

Lo spettacolo

Gli splendidi laboratori teatrali degli spettacoli offerti a San Rocco e sul sagrato coronati dalla emozionantissima rievocazione finale della storica battaglia del 814 tra Carlo Magno e o Longobardi, hanno fatto della serata un evento straordinario che ha messo in luce una perfetta macchina organizzativa: a partire dalla sicurezza curata in ogni sua forma sotto la regia impeccabile del Comandante della Polizia Municipale Vincenzo Mistretta alla realizzazione delle quattro taverne e della scenografia complessiva in cui la festa si è svolta con una cura incredibile di ogni particolare. Non ultimo l’utilizzo di tutte le stoviglie in materiale ecologico biodegradabile e compostabile, segnale importante di attenzione all’ambiente.

Il commento del sindaco

Come sindaco non ho parole per ringraziare tutti, compresi i dipendenti comunali di tutti gli uffici ed in particolare dell’ufficio tecnico e della Polizia Municipale particolarmente sotto pressione per il carico di lavoro e soprattutto di responsabilità che una manifestazione di queste proporzioni comporta per loro: sono stati di una professionalità e generosità encomiabili. Tante sono le emozioni che porto dentro non solo per la festa ma soprattutto per il grande clima di collaborazione, amicizia ed entusiasmo emerso tra tutti i miei concittadini e per la capacità e qualità messa in campo più che professionale da parte degli oltre duecento volontari dei quattro Borghi, elementi fondamentali e vincenti. Tutto ciò con in più l’impagabile cuore che tutti abbiamo messo ognuno per la sua parte, il vero valore aggiunto che il nostro paese ha espresso ieri sera a partire dai bambini per arrivare, passando attraverso tutte le età, a quelle signore anziane ai fornelli che nessuno ha visto o applaudito ma che hanno lavorato per un giorno intero con il caldo torrido e che, insieme a tutti, rappresentano così bene la forza della nostra comunità : questa è Sant’Ambrogio, un paese vivo, appassionato e appassionante dalle infinite risorse umane che le migliaia di presenti ha sicuramente potuto apprezzare“.