Beppe Gandolfo racconta un anno di Piemonte sulle pagine del suo libro Sabato 25 febbraio presso la Libreria Panassi di Susa

Il giornalista Beppe GandolfoIl giornalista Beppe Gandolfo

SUSA – L’appuntamento è per sabato 25 febbraio alle ore 17, 30 i protagonisti saranno due. Il primo è il nostro Piemonte, la sua vita nel 2016, le vicende le avventure e l’umanità che ne ha composto giorno dopo giorno la storia. Il secondo è il giornalista Beppe Gandolfo; un professionista  della carta stampata, del video e della cronaca. Volto conosciuto in TV grazie alla sua lunga militanza al TG5,  Gandolfo conosce e racconta la nostra terra con l’esperienza e le capacità che oggi pochi vantare nel mondo dell’informazione.

Beppe Gandolfo

Classe 1959, dopo gli studi universitari di Scienze Politiche a Torino ha cominciato la carriera giornalistica e dalle televisioni locali, Grp e Telesubalpina, è approdato alla redazione dell’Ansa di Torino dove è rimasto per 8 anni. E professionista dal 1991 e consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti in rappresentanza del Piemonte . In quegli anni si è occupato di vari fatti di cronaca ma anche di eventi sportivi a livello internazionale, culminati con le Olimpiadi del 1992 a Barcellona.

Dal 1998 è il corrispondente per il Piemonte e la Valle d’Aosta prima soltanto per il TG5, poi passando all’Agenzia News Mediaset per tutte le testate Mediaset.

Autore di numerosi libri di cronaca: il volume “Un anno in Piemonte”, raccoglie i fatti, i numeri, le statistiche e gli indirizzi nella nostra regione, ed è giunto alla 12.ma edizione.

Ha scritto insieme a Don  Aldo Rabino il libro “Il mio Toro, la mia missione” vincitore del Premio Selezione Bancarella Sport 2013, Granata appassionato  Beppe  la sua fede calcistica per il Toro la porta ogni settiman nella trasmissione Area Goal della collega Clara Vercelli su Primantenna TV

Il libro

Il volume “2016 un anno in Piemonte” – giunto alla sua dodicesima edizione, si arricchisce delle fotografie di Lorenzo Carrus ed è edito dalla Enneci Communication. Nel 2016 gli eventi più importanti sono stati Torino che volta pagina ed elegge sindaca Chiara Appendino. Il Salone del Gusto è un trionfo, mentre per il Salone del Libro si apre la guerra con Milano. Nelle scuole si apre la “battaglia del panino”. Alla Juventus arriva Higuain; al Toro Mihajlovic. A 10 anni dalle Olimpiadi si fa il bilancio della sua  “ricaduta” turistica. Sul versante giudiziario per il rogo alla Thyssen vengono confermate le condanne in Cassazione, mentre il Processo Eternit rischia la prescrizione. Castellamonte è sconvolta dall’omicidio di Gloria Rosboch. Asti, invece, è invasa dagli Alpini. Muoiono Umberto Eco, Gianmaria Testa, Gianluca Buonanno e Valerio Zanone.

In Valsusa

Per scoprire cosa e quanto è successo nella nostra Valsusa, l’occasione è  incontrare il giornalista Beppe Gandolfo in libreria a Susa. Anche perché attraverso il suo blog http://www.unannoinpiemonte.com/ Gandolfo offre a tutto il territorio piemontese uno spazio per presentare gli appuntamenti, le storie, la memoria della storia del Piemonte.