Biker di Trana si perde di notte nei boschi di Giaveno Ritrovato dai Vigili del Fuoco e dal Soccorso Alpino Val Sangone alla Merlera grazie al gps del suo telefono

Mountain bike disperso giaveno merlera

GIAVENO –  L’estate sta finendo e le giornate si accorciano. Un particolare non indifferente per un quarantatreenne di Trana, appassionato di mountain bike che si era avventurato da solo in una una gita nei boschi della Val Sangone.

Ma l’uomo si è fatto sorprendere dal buio, senza avere con sé una pila frontale e non è più riuscito  scendere a valle né a capire dove fosse rimasto bloccato.

Alla chiamata di emergenza sono intervenuti i Vigili  del Fuoco di Giaveno e il Soccorso Alpino Val Sangone che sono riusciti a localizzare il ciclista solo grazie al gps installato sul suo smartphone, cattraverso il quale ha potuto fornire ai soccorritori le coordinate esatte della sua posizione. Il biker è stato così “georeferenziato” in zona Borgata Merlera nella Valletta del Romarolo a circa 900 metri di quota, dove termina il sentiero “Quota 1000”.

Ciò nonostante le operazioni per il suo recupero sono durate fino a notte inoltrata.