Bussoleno, 370 controlli di prevenzione sull’Ictus La "Giornata di Prevenzione Ictus Cerebrale e delle Patologie Cardiovascolari"

Un momento della Giornata di Prevenzione dell'Ictus Cerebrale 2016 a BussolenoUn momento della Giornata di Prevenzione dell'Ictus Cerebrale 2016 a Bussoleno

BUSSOLENO – Si e’ svolta il 18 marzo – a Bussoleno – la “Giornata di Prevenzione dell’Ictus Cerebrale e delle Patologie Cardiovascolari“, iniziativa promossa dalle amministrazioni comunali della valle e dalla Fondazione Magnetto, in collaborazione con l’ASL TO 3 e le Associazioni  del territorio.

Iniziativa Scuola-Lavoro

L’iniziativa prevedeva l’offerta in piazza di strumenti di prevenzione ed informazione ai cittadini, ma è stata anche una occasione di formazione sul campo per i numerosi studenti provenienti dalla Facoltà di Medicina (corsi di Laurea in Infermieristica e in Pietistica), e per quelli provenienti dai Licei Norberto Rosa di Bussoleno/Susa e Des Ambrois di Oulx che hanno con questa iniziativa attivato di fatto la collaborazione con l’ASL TO3 rispetto ai progetti di alternanza “ scuola lavoro” .

A Bussoleno

La giornata, rivolta ai cittadini di età compresa tra 55 e 75 anni, si e’ svolta presso l’ampio salone polivalente messo a disposizione dal Comune di Bussoleno. Le attività: somministrazione preliminare di un questionario su abitudini e stili di vita, manovre di  screening (rilevazione pressione arteriosa, glicemia e colesterolemia, peso, altezza e circonferenza vita) così come l’offerta di un colloquio di counselling infermieristico, nutrizionale ed uno propriamente medico, a seconda della fascia di rischio nella quale i cittadini sono stati inseriti.

Le diagnosi

Il “voto” finale – era riferito alla classificazione del rischio di incorrere in qualche accidente, ed  e’ stato consegnato attraverso una vera e propria pagella consegnata ad ogni partecipante (e messa a disposizione del rispettivo Medico di famiglia). Per i  “rimandati” niente paura: sono stati invitati a modificare le proprie abitudini, aderendo a iniziative quali i Gruppi di Cammino, Attità Fisica Adattata e di corretta alimentazione, consegnando loro materiale informativo tratto dal Progetto Cuore dell’Istituto Superiore di Sanità. Nella mattinata inoltre è stato offerto un controllo oculistico per la prevenzione del glaucoma e della maculopatia.

300 le persone valutate

A fianco di operatori e volontari – sono stati presenti alcuni panificatori della zona (Panifici Riuniti di Bruzolo) che, producendo pane e altri prodotti da forno a ridotto contenuto di sale, hanno voluto collaborare all’iniziativa con un messaggio semplice: la prevenzione del rischio inizia a tavola. I numeri fanno ben sperare: circa 300 le persone valutate, oltre 70 i soggetti che si sono sottoposti allo screening oculistico.